FRATELLI D'ITALIA

Monopolio del web
Una legge pro hotel

15/07/2019 17:02

Giganti del web che mettono in ginocchio le strutture alberghiere dell’Italia e del Veneto. Che monopolizzao il mercato, chiedono commissioni addirittura tra il 20 e il 25 per cento, che succhiano il sangue alle risorse del territorio senza spesso su quel territorio pagare le tasse. Il senatore Adolfo Urso, Fratelli d’Italia, non ci va giù leggero e lo fa con una proposta di legge per tuelare hotel e alberghi contro lo strapotere di booking."La nostra proposta -spiega Urso- è quella di fissare in un dodici per cento il tetto massimo delle commissioni. Una soglia che ci sembra ragionevole contro quella attuale che non è sostenibile".

E c’è di più nel cronoprogramma. Rendere effettiva la web tax, inserita sette mesi fa in finanziaria e per cui mai si è emesso il decreto attutativo. E poi, raddoppiarla. Dal 3 al 6 per cento. "L'un per cento di questo sei per cento -dice Urso- andrebbe a finanziare Italia.it, un portale già esistente ma che non è mai stato adeguatamente finanziato e conosciuto".

Una proposta, dicono da Fratelli d’italia. che potrebbe aiutare soprattutto le realtà alberghiere più piccole. Quelle che non hanno nei confronti di questi giganti nessun potere contrattuale. E che rischiano di rimanere schiacciate all’ombra delle loro commisisoni.


 
Nessun commento per questo articolo.