AZIENDA OSPEDALIERA

"Manca personale"
Protesta dei sindacati

12/08/2019 17:26

Mancano ostetriche e infermieri, dalla Terapia intensiva neonatale al nido. Protesta unitaria dei sindacati in Azienda Ospedaliera che lamentano una carenza di personale. Strategico per il settore della cura di mamma e bambino.

“Il problema della carenza di personale è annoso”.

Antonio Corbo è un infermiere della Terapia Intensiva della Patologia neonatale dove si riscontrano le maggiori difficoltà. Il rapporto infermiere-neonati (che qui sono prematuri e critici) dovrebbe essere 1 a 3 ma essendoci anche i trasporti di emergenza da garantire poiché l’azienda ospedaliera di Padova è punto di riferimento per il Triveneto spesso capita che non si riesca ad affiancare il nuovo infermiere. “Quindi – continua a spiegare Corbo – l’emergenza è sempre dietro l’angolo”.

Ci sono 55 infermieri in Patologia Neonatale. Quando non bastano vengono chiamati rinforzi dal nido ma non hanno la stessa preparazione e al nido si crea l’effetto domino. Meno personale anche qui. Si pesca poi dal puerperio dove ci sono le mamme in attesa, dalla piastra ostetrica dove lavorano le ostetriche. Perenennemente on call, spiegano. “Non è solo una questione di ferie estive – dicono le veterane – è da quattro anni che la situazione è questa”.

Protesta unitaria dei sindacati questa mattina prima di salire ad incontrare il direttore sanitario che si è dimostrato aperto ad un confronto su un problema che riguarda molti, non ultimi le mamme e i bambini.

Nonostante sia la settimana di Ferragosto, l’assemblea è affollata. Le infermiere del nido lamentano anche il fatto che spesso l’ascensore che collega clinica a divisione ostetrica spesso si blocchi: “E se capita un’emergenza? Che si fa?”

La richiesta dei sindacati è di rivedere il piano di organizzazione del personale. “Il calo delle nascite – dicono - non deve diventare una scusa per razionalizzare le forze”.



 
Nessun commento per questo articolo.