Strade chiuse in città per lavori, ecco dove

15/08/2019 07:47

Saranno chiuse temporaneamente al traffico veicolare:

. via Brondolo, tratto compreso tra il numero civico 20 e via S. Speroni, da lunedì 26/08/2019 a domenica 15/09/2019, dalle ore 8.00 alle 17.00, un intervento di manutenzione della copertura della succursale dell’Istituito Nievo in via Brondolo;

- via Giovanni Prati, tratto compreso tra via San Martino e Solferino ed il numero civico 3, venerdì 28/08/2019, dalle ore 8.00 alle ore 18.00, per un’operazione di carico/scarico materiali presso un cantiere edile;

- via Ivo Scapolo, tratto compreso tra il numero civico 14 e vicolo Delle Ortensie, da mercoledì 28/08/2019 a giovedì 29/08/2019, dalle ore 8.00 alle ore 18.00, per un intervento di riparazione della condotta del gas;

- riviera Albertino Mussato, tratto compreso tra via San Pietro e corso Milano, venerdì 30/08/2019, dalle ore 14.00 alle 16.00, per la realizzazione della scala tra il secondo ed il terzo piano, tramite fornitura e getto di calcestruzzo, in un immobile;

- via Giacomo Medici, da mercoledì 28/08/2019 a giovedì 31/10/2019, per un intervento di rifacimento dell’impermeabilizzazione e della pavimentazione del parcheggio privato di uso pubblico.

Email inviata con successo

Etra spiega dove mettere i rifiuti sanitari

14/08/2019 11:51

Medicinali scaduti, bende e fasce usate, siringhe, flebo usa e getta: sono i rifiuti sanitari, materiali che possono inquinare se finiscono nell’ambiente quando non anche risultare pericolosi se contengono virus o batteri. Per questo motivo tutti i rifiuti sanitari devono essere avviati all’inceneritore, dove vengono bruciati ad altissime temperature in modo da garantire la loro eliminazione definitiva in tutta sicurezza. Nessun rifiuto sanitario e in particolare i farmaci deve essere gettato nel water: finirebbe nei fanghi residui del processo di depurazione, che possono essere utilizzati in agricoltura, creando problemi di contaminazione.

Come conferire dunque i rifiuti sanitari?

- Siringhe e cateteri usa e getta, bende, cerotti, garze e le radiografie vanno gettati nel secco. Attenzione, è importante coprire gli aghi con il tappino, per garantire la salute degli operatori e di chiunque venga a contatto con questo rifiuto. Allo stesso modo, bisogna coprire ogni oggetto che punga o tagli, come le lamette da barba.

- I Farmaci scaduti vanno invece conferiti negli appositi bidoni dislocati nel territorio, solitamente accanto alle farmacie o nelle ULS oppure nei Centri di Raccolta. Un’abitudine per fortuna già ben consolidata tra gli utenti di Etra: nel 2018 sono state raccolte 59 tonnellate di farmaci scaduti sui 540 mila abitanti serviti dal servizio rifiuti. E’ consigliato conferire solo il farmaco, senza il blister, che va smaltito con la plastica, e senza la scatola di carta e il bugiardino (il foglietto delle istruzioni), che vanno nella carta. Sono materiali completamente riciclabili, che verrebbero inutilmente bruciati. Nel caso degli sciroppi il contenuto non va svuotato né tantomeno gettato nella fognatura, ma la bottiglia con il suo contenuto va conferita nel bidone dei farmaci.

- Il cotone se costituito da fibra naturale va conferito nell’umido, purché non sia stato sporcato da agenti chimici o contaminato da fluidi organici, come i cosmetici non naturali, altrimenti va conferito nel secco residuo.

- Un caso a parte è quello dei termometri contenenti mercurio, non più in commercio ma a volte ancora presenti nelle nostre case. Se bruciato, il mercurio emette emissioni molto nocive per la salute, quindi non può essere avviato all’inceneritore ma va trattato in modo diverso. Ecco perché bisogna portarli al Centro di raccolta e non conferirli al normale servizio rifiuti. I termometri elettronici vanno invece conferiti nei RAEE.

Email inviata con successo

Operazione 'Più Alberi', raccolte 700 tessere

14/08/2019 10:52

Da inizio anno si è assistito ad un generale incremento degli accessi ai centri di raccolta padovani rispetto al 2018. In particolare da gennaio a giugno, si sono registrati oltre 36 mila accessi, un trend in aumento rispetto allo stesso periodo nel 2018, anche grazie all’iniziativa “Operazione Più Alberi”, che mira a voler rendere Padova più green e sostenibile.

OPERAZIONE 'PIU' ALBERI'

L’iniziativa, lanciata lo scorso 21 marzo da AcegasApsAmga in collaborazione con Comune ed Etifor, prosegue con oltre 700 le tessere raccolte, che corrispondono a 700 nuovi alberi. Ciò dimostra la forte sensibilità dei padovani verso il progetto che permetterà di incrementare il patrimonio arboreo in città, con importanti benefici per la qualità delle vita delle persone. Ai cittadini che per tutto l’anno si recheranno in una delle quattro stazioni ecologiche della città o presso il centro di raccolta mobile allestito mensilmente ai Sabati Ecologici all’Arcella, sarà consegnata una tesserina punti relativa all’operazione, timbrata ad ogni accesso dagli operatori. Al raggiungimento del terzo conferimento di rifiuti effettuato da un cittadino, verrà piantato un nuovo albero in città, nelle aree di Mortise e Cavalcavia Chiesanuova.

PROGETTO 'PADOVA O2'

L’Operazione Più Alberi rientra nel più ampio programma di riforestazione urbana “Padova O2”, promosso dal Settore Verde, Parchi e Agricoltura Urbana del Comune di Padova, in collaborazione con Etifor, spin-off di ricerca e sviluppo dell’Università di Padova. Il programma prevede un fitto piano di piantumazioni, che porterà migliaia di nuovi alberi in otto diverse zone del territorio. L’Operazione Più Alberi e tutto il programma “Padova O2” è visibile sul sito WOWnature.eu, gestito da Etifor. All’interno della piattaforma, i cittadini potranno anche scegliere di contribuire concretamente alla riforestazione urbana della città, sostenendo direttamente alcune aree verdi, scegliendo la specie da piantare e la zona della città in cui costruire nuove foreste, "adottando" l’albero e seguendo gli sviluppi dei lavori.

Email inviata con successo

Apre il centro sollievo per malati di Alzheimer

13/08/2019 13:14

Un nuovo servizio per i malati di Alzheimer, nelle prime fasi della malattia: è il Centro sollievo Alzheimer, che sarà attivo a Montegrotto Terme a partire da venerdì 6 settembre presso il Centro Comunale di via Diocleziana.

Il servizio è messo a disposizione dei malati e delle loro famiglie dall’amministrazione comunale sampietrina in collaborazione con le associazioni Amap (Malattia Alzheimer Padova) e l’Auser grazie a un finanziamento dalla Regione Veneto. “Vogliamo venire incontro - spiega l’assessora al Sociale Elisabetta Roetta - al bisogno delle persone con iniziale moderato decadimento cognitivo aiutandole a stimolare le funzioni mentali attraverso attività specifiche di tipo ludico e socializzante in un luogo accogliente, adeguato e protetto”.

Al Centro sollievo, aperto ogni venerdì dalle 9 alle 12, alcuni professionisti e alcuni volontari proporranno alle persone affette da demenza, nella fase iniziale, alcune attività specifiche. L’obiettivo è triplice: mantenere il più possibile le capacità cognitive, alleggerire l’attività di accudimento delle famiglie e favorire la socializzazione dei malati. Al Centro si potrà accedere tramite segnalazione dai servizi sociali e chi volesse informazioni può contattare gli uffici del Comune di Montegrotto al numero 049 8928770 il martedì e giovedì dalle 9 alle 13 e il giovedì dalle 15 alle 17.30.

Nel concreto, l’associazione AMAP, che ha firmato la convenzione con l’Ulss 6, fornirà al centro le figure professionali psicologo ed educatore, mentre i volontari saranno gli iscritti all’associazione Auser che hanno partecipato ad un corso di formazione per riuscire ad interagire al meglio con i pazienti. “I Centri sollievo - afferma il sindaco Riccardo Mortandello - sono un esempio virtuoso di lavoro in rete che vede coinvolti i comuni, che fanno promozione sociale, l’Ulss e le associazioni di volontariato. Quando una persona viene colpita da questa malattia tutta la famiglia viene coinvolta per cui è fondamentale offrire un supporto per far sentire meno sole le persone e dare loro la possibilità di godere di alcuni momenti di “ pausa e sollievo” dall’accudimento. Questo è uno degli esempi di come una comunità possa essere rigenerativa cioè possa trovare al proprio interno le risorse per prendersi cura delle persone che vivono situazioni di difficoltà”.

Email inviata con successo

A ferragosto "Michael Jackson" a Montegrotto

13/08/2019 12:20

Uno spettacolo concerto dedicato a Michael Jackson con i suoi migliori successi cantati e ballati è la proposta dell’amministrazione comunale sampietina per la notte di Ferraggosto. A partire delle 21.30 in piazza Roma, di fronte al municipio, prenderà forma uno sbalorditivo live show di Michael Jackson curato nei minimi dettagli. “Un altro evento - spiega l’assessore alle Manifestazioni turistiche Laura Zanotto - della corposa rassegna estiva che anima la nostra città”.

La Jackson Live Tribute Band dal 2009 porta in scena un incredibile tributo live a Michael Jackson riunendo in un unico show una band di musicisti professionisti di grande esperienza, un corpo di ballo formato da performer scrupolosamente selezionati attraverso una lunghissima serie di provini, e soprattutto il talentoso e giovanissimo Andrea Imparato, autentico impersonator di Michael Jackson.

Le canzoni del re del pop sono eseguite dal vivo dalla cover band immersa in una struttura scenografica realizzata appositamente per permettere molteplici e rapidissimi cambi d'abito e al tempo stesso suggestive proiezioni video in sincrono per tutta la durata dello show.

Gli abiti utilizzati dai membri della Jackson Live Tribute Band sono stati commissionati a laboratori sartoriali statunitensi specializzati nella riproduzione dei costumi originali indossati dal Re del Pop nelle sue immortali performance.

Email inviata con successo

AcegasApsAmga: 9200 studenti coinvolti

13/08/2019 10:37

Si avvicina Ferragosto, l’apice delle vacanze estive, il giro di boa prima del rientro sui banchi di scuola. Inizia così il conto alla rovescia che vede ancora un mese per l’avvio e anche AcegasApsAmga si prepara per riaprire le porte agli studenti e alle scuole padovane, rendicontando le attività didattiche che hanno coinvolto i più giovani durante l’anno scolastico 2018/2019.

Sono stati infatti circa 9.200, da oltre 430 classi, gli studenti del padovano che durante lo scorso anno scolastico hanno usufruito dell’ampia offerta didattica di AcegasApsAmga. Infatti, gli insegnati delle scuole dall’infanzia alle secondarie di II grado hanno potuto scegliere da una vasta gamma di percorsi didattici che spaziavano dall’energia, all’ambiente fino al tema idrico: le varie attività, realizzate a titolo completamente gratuito, sono state svolte in alcuni casi presso le scuole o anche direttamente presso gli impianti aziendali. In particolare, l’offerta formativa della multiutility si compone di tre macro categorie: la Grande Macchina del Mondo per le scuole fino alla secondaria di I grado, un pozzo di scienza per le scuole secondarie di II grado e le visite agli impianti che, in base alla tipologia di visita, sono disponibili per le scuole dalla primaria alla secondaria di II grado.

Anche per l’anno scolastico 2019/2020 l’offerta didattica di AcegasApsAmga si comporrà di questi tre macro percorsi per i quali sarà possibile fare richiesta da quest’autunno.

LA GRANDE MACCHINA DEL MONDO

La Grande Macchina del Mondo è l’offerta formativa di AcegasApsAmga dedicata ai temi della sostenibilità e dell’ambiente per le scuole dall’infanzia alla secondaria di I grado. Il progetto è ideato e realizzato dalle cooperative sociali “Atlantide” di Cervia e “La Lumaca” di Modena, in collaborazione con il Comune di Padova. Le scuole padovane, dalla prima edizione svoltasi nel 2015/2016, avevano già dimostrato l’apprezzamento per l’iniziativa, mantenendo vivo l’interesse anche per l’anno appena trascorso. Le richieste sono state numerose e dalla sola area padovana hanno partecipato oltre 300 classi da più di 100 scuole, per un totale di oltre 6.100 bambini sui 10.600 coinvolti in tutto il territorio servito da AcegasApsAmga. Il percorso più confermato è risultato una delle novità di quest’edizione: con ben 46 iscrizioni, Verso il mare si aggiudica il record di quest’anno. Il percorso tratta, infatti, di un tema estremamente sentito, soprattutto negli ultimi tempi, concentrandosi sulla risorsa idrica sotto diversi aspetti: dal ciclo che l’acqua segue per raggiungere le case dei cittadini all’importanza di tutelare il mare, evitando in tutti i modi di inquinarlo.

VISITE AGLI IMPIANTI AZIENDALI

Vedere da vicino gli impianti che trattano i rifiuti per scoprire ‘in diretta’ il loro funzionamento; seguire il percorso di una goccia d’acqua dalla sorgente fino al rubinetto di casa. Questo e tanto altro è ciò che hanno potuto vedere e conoscere i visitatori agli impianti di AcegasApsAmga presenti sul territorio servito. Nel corso dell’anno scolastico 2018/2019 sono stati oltre 3.800 gli studenti in visita agli impianti aziendali del territorio servito da AcegasApsAmga, di cui oltre 2.500 da più di 100 classi del padovano. Le scuole padovane hanno storicamente accesso a 3 impianti aziendali: il termovalorizzatore di San Lazzaro, il centro idrico Brentelle e l’Oasi naturalistica di Villaverla. Proprio quest’ultima si è rivelata la più richiesta nei territori serviti da AcegasApsAmga, con oltre 1.300 studenti nell’arco dello scorso anno scolastico. Con l’inizio del nuovo anno gli impianti aprono nuovamente le porte alle scuole cittadine.

UN POZZO DI SCIENZA

La Grande Macchina del Mondo si compone di una seconda parte dedicata alle scuole secondarie di II grado dal titolo un pozzo di scienza. Il progetto è ideato, promosso e sostenuto dal Gruppo Hera e da AcegasApsAmga e realizzato da ComunicaMente, Tecnoscienza e IS – Science Centre Immaginario Scientifico di Trieste insieme ad un Comitato Scientifico composto da professori dell’Università di Ferrara, di Padova del Liceo Galvani di Bologna. Il progetto ha coinvolto nel corso dell’anno scolastico appena trascorso oltre 1.500 studenti su tutto il territorio servito da AcegasApsAmga, di cui 500 solo del padovano. Obiettivo del progetto è di sensibilizzare e informare i ragazzi dai 14 ai 19 anni sulle grandi tematiche ambientali e sul loro impatto sociale, fornendo chiavi di lettura complementari al programma scolastico. In particolare, un pozzo di scienza sceglie un tema nuovo per ogni edizione, nel caso di quella appena conclusasi gli studenti hanno approfondito il concetto di mente ecologica, vero e proprio seme del futuro. Un tema quanto mai importante e attuale per affrontare temi complessi come la perdita di biodiversità, l'uso efficiente dell'energia e il taglio delle fonti inquinanti.

Email inviata con successo

Selvazzano e l'estate: ecco tutti gli eventi

13/08/2019 10:07

Da venerdì 30 agosto riprende la rassegna “Estate sotto le stelle 2019” con serate di tango, milonga, jazz, esibizioni musicali, eventi sportivi e appuntamenti dedicati al sociale come la presentazione del programma delle attività dell’Associazione “Ali di Vita” sui Disturbi del Comportamento Alimentare (DCA). La rassegna di eventi culturali è organizzata dalla Città di Selvazzano Dentro in collaborazione con l’Associazione Burraco Club Selvazzano ed inserita nel circuito culturale “RetEventi” della Provincia di Padova.


“Dopo la rassegna “Selva di Libri – Percorsi di Lettere e Sensi”, i concerti, le rappresentazioni letterarie, la festa rivolta ai giovani, la serata astronomica di luglio, – sottolinea il Sindaco della Città di Selvazzano Dentro Giovanna Rossi – la nostra “Estate sotto le stelle” prosegue con nuovi appuntamenti un po’ per tutte le passioni e gusti. Dal “Selvazzano Jazz Festival” al Parco di Villa Cesarotti, alle lezioni gratuite di tango argentino e milonga in Auditorium San Michele, dall’esibizione della scuola musicale Cesarotti alla consegna della Costituzione e del Certificato Elettorale ai neo diciottenni. L’Associazione “Ali di Vita” presenterà il programma delle attività accompagnato da un intermezzo musicale e la rassegna si concluderà con la 42° Marcia de La Piroga a sostegno dell’iniziativa “Posso vivere da me” progetto della Cooperativa Sociale “Il Girasole”. Mi auguro davvero che la Cittadinanza non si perda l’opportunità di vivere queste occasioni di incontro, crescita e condivisione in questa magnifica Estate sotto le stelle”.


PROGRAMMA:

Venerdì 30 agosto 2019 alle ore 20.30 all’Auditorium San Michele

DA SAN TELMO A S. MICHELE

Serata di tango argentino a cura delle scuole Passione danza e Cochabamba 444, dalle ore 20.30 lezione gratuita principianti con i maestri Elena Rocco e Alberto Muraro, dalle ore 21.15 Milonga.


Venerdì 6 settembre 2019 alle ore 21.00 al Parco di Villa Cesarotti

SELVAZZANO JAZZ FESTIVAL

Trio l'èstràno e Jazz too Funk: lo swing italiano si confronta con lo swing americano raccontandoci i grandi interpreti degli Anni Ruggenti.


Sabato 7 settembre 2019 alle ore 21.00 al Parco di Villa Cesarotti

SELVAZZANO JAZZ FESTIVAL

E' tempo di jazz: Alma Swing è oggi realtà di riferimento dello hot jazz di tradizione europea in cui lo swing parigino-americano degli Anni Trenta si confonde ad un folklore senza tempo.


Domenica 8 settembre 2019 alle ore 21.00 al Parco di Villa Cesarotti

SELVAZZANO JAZZ FESTIVAL

E' tempo di jazz. C'è tempo e tempo: Michele Uliana Quintet ci condurrà in un viaggio nel tempo inteso come ritmo e in tutte le sue varie e variopinte influenze jazz.


Venerdì 13 settembre 2019 a Palazzo Eugenio Maestri alle ore 18.00

ALI DI VITA

Serata di presentazione del programma delle attività dell'Associazione con intermezzo musicale.


Venerdì 13 settembre 2019 all’Auditorium San Michele alle ore 20.30

DA SAN TELMO A S. MICHELE

Serata di tango argentino a cura delle scuole Passione danza e Cochabamba 444, dalle ore 20.30 lezione gratuita principianti con i maestri Elena Rocco e Alberto Muraro, dalle ore 21.15 Milonga


Venerdì 15 settembre 2019 all’Auditorium San Michele alle ore 16.30 FESTA CRESCENDO… IN MUSICA! esibizione della scuola musicale Cesarotti alle ore 17.30 CONSEGNA DELLA COSTITUZIONE della Repubblica Italiana e del CERTIFICATO ELETTORALE ai neo diciottenni


Domenica 22 settembre 2019 alle ore 08.00

42ª MARCIA DE LA PIROGA

A sostegno dell'iniziativa "Posso vivere da me", progetto della Cooperativa Sociale "Il Girasole" Marcia non competitiva con percorsi diversificati. Partenza sede Cooperativa Il Girasole – dalle ore 8.00 alle ore 9.00. Dalle ore 10.00 stand Associazioni, dalle 12.00 aperitivo analcolico, dalle 12:30 pranzo, dalle 14:30 animazioni per bambini ed esibizioni a cura delle Associazioni.


In caso di maltempo gli eventi programmati all'aperto si svolgeranno all’Auditorium San Michele Arcangelo in via Roma, 68/b ad eccezione della Marcia del 22 settembre 2019.


Per informazioni, Ufficio Cultura 049.8733999 - 329.0034751. www.comune.selvazzano-dentro.pd.it


INGRESSO LIBERO

Email inviata con successo

Telefono Amico: 3 mila richieste all'anno

12/08/2019 12:28

"Nel 2018, grazie al prezioso supporto di 62 volontari, abbiamo gestito tremila richieste di aiuto, offrendo supporto, ascolto e attenzione a tante persone in difficoltà, ma per rendere il nostro servizio ancora più efficace e capillare abbiamo bisogno di ampliare il nostro team di “ascoltatori solidali”". A renderlo noto è il presidente di Telefono Amico Padova Cristina Rigon, che traccia il bilancio dell’ultimo anno di attività del centro di ascolto e lancia un appello per la ricerca di nuovi volontari. "La maggior parte delle persone che quest’anno si sono messe in contatto con noi – aggiunge – hanno chiesto supporto e ascolto ai nostri volontari per problemi connessi all’area del sé (55%), parlando di solitudine o di altri disagi esistenziali, ma abbiamo ricevuto numerose chiamate anche per problemi legati alle relazioni con gli amici, il partner, la famiglia o i colleghi di lavoro. Le richieste di aiuto sono arrivate principalmente da uomini (59%) con età compresa tra i 46 e 55 anni (55%)".

Attivo dal 1969, Telefono Amico Padova è uno dei 20 centri territoriali di Telefono Amico Italia, organizzazione di volontariato che si prende cura, al telefono e via mail, delle persone che hanno bisogno di aiuto, garantendo il totale anonimato. "A livello nazionale nell’ultimo anno abbiamo raccolto e gestito circa 50 mila richieste di sostegno, offrendo quasi 9mila ore di assistenza telefonica e ascolto", spiega la presidente nazionale di Telefono Amico Italia Monica Petra. "In Veneto, oltre che a Padova, siamo attivi anche a Bassano, Treviso, Venezia-Mestre e Vicenza, per un totale di cinque centri territoriali che ogni anno gestiscono complessivamente oltre 9mila richieste di aiuto", conclude.

Il servizio di ascolto di Telefono Amico – raggiungibile attraverso il numero unico 199.284.284 o attraverso la compilazione di un form anonimo sul sito – è attivo 365 giorni all’anno dalle 10 alle 24. "L’attività dei nostri volontari – sottolinea la presidente di Telefono Amico Italia – è molto delicata, per questo è previsto un corso teorico-pratico obbligatorio di circa 6 mesi finalizzato a fornire a coloro che vogliono intraprendere questo percorso gli strumenti principali per instaurare e gestire una relazione di aiuto, sia nella dimensione dell'emergenza che in quella dell'abitualità".

I volontari, in particolare, rispondono alle telefonate e alle e-mail delle persone che hanno bisogno di aiuto, offrendo supporto attraverso l’ascolto empatico, il dialogo e la valorizzazione delle risorse interiori con l’obiettivo è restituire benessere emozionale alle persone in difficoltà, senza mai esprimere giudizi e garantendo il totale anonimato. "Essere di supporto a chi vive momenti difficili non è affatto semplice – racconta Antonio, storico volontario di Telefono Amico Italia –. In alcuni casi si fa fatica a trovare parole di conforto, ma spesso chi vive un dolore molto inteso trae sollievo anche dal solo fatto di sentirsi capito e ascoltato. Sono molto felice di offrire a chi sta male un piccolo aiuto: facendo del bene, ci si sente davvero bene".

Per accedere ai corsi di formazione di Telefono Amico Italia a Padova e diventare volontari basta inviare una e-mail all’indirizzo [email protected] Per contatti Corso Nuovi Volontari: 348 4936804.

I corsi inizieranno nel mese di ottobre e verranno presentati ufficialmente lunedì 30 settembre alle ore 21 nei locali del CSV di Padova (via Giovanni Gradenigo, 10 – Padova). Tutti gli interessati sono invitati a partecipare.

Email inviata con successo

App Rifiutologo: in 4 anni 15mila download

12/08/2019 10:40

Il Rifiutologo, l’applicazione per smartphone e tablet dedicata all’ambiente nei territori serviti da AcegasApsAmga, festeggia i quattro anni con oltre 15.000 utenti attivi sul territorio padovano, a conferma dell’apprezzamento e della partecipazione dei cittadini nei confronti dell’app. L'app, scaricabile gratuitamente dal sito www.ilrifiutologo.it, si dimostra essere uno strumento digitale valido ma soprattutto pratico che consente di comunicare con la multiutility in maniera rapida ed efficace.

DATABASE

Il Rifiutologo viene prevalentemente utilizzato dai cittadini come assistente alla raccolta differenziata. E’ sufficiente, infatti, digitare il nome di un oggetto o leggerne il codice a barre, per sapere in quale raccolta va conferito. Il sistema utilizza una base dati in continua evoluzione, anche grazie alle segnalazioni degli stessi cittadini, di circa 2.000 voci e 1 milione di prodotti riconosciuti e fornisce indicazioni di conferimento targettizzate sul sistema di raccolta presente in città.

SEGNALAZIONI REAL TIME

Sempre più apprezzata, però, è la funzione che consente di segnalare in tempo reale problematiche ambientali, come, ad esempio, un cassonetto rotto, un rifiuto ingombrante abbandonato, la pulizia cittadina, ecc. Basta scattare una foto dall’applicazione e selezionare il tipo di problema dal menù. L’App il Rifiutologo, tramite gps, georeferenzia l’immagine (tenendo però rigorosamente anonimo il segnalante) e la invia direttamente al sistema informativo dei servizi ambientali AcegasApsAmga, che provvede a verificare e intervenire, solitamente entro le 24 ore successive. Dal gennaio 2019, si contano più di 1.300 segnalazioni arrivate tramite Rifiutologo relative al territorio padovano, che rappresenta oltre il 50% del totale delle segnalazioni – che consta di circa 2000 segnalazioni totali nei territori di AAA - a dimostrazione dell’estrema proattività dei padovani, sul tema del decoro urbano.

ALTRE FUNZIONI

Tra le varie funzionalità disponibili su Il Rifiutologo, i cittadini possono scoprire la stazione ecologica più vicina dove poter conferire diverse tipologie di rifiuti. Nell’App, è infatti disponibile la mappa dei centri di raccolta territoriali, con orari di apertura, modalità di accesso e materiali trattati. Inoltre, con un semplice click, sono a disposizione le informazioni relative al servizio gratuito di ritiro ingombranti, cioè di quegli oggetti di scarto che per le loro caratteristiche non sono idonei al normale servizio di raccolta differenziata (non possono essere gettati nei contenitori stradali o conferiti al porta a porta). Per informazioni o per prenotare questo servizio, AcegasApsAmga ricorda che basta contattare il Servizio Clienti al numero verde 800.955.988, da lunedì a venerdì dalle ore 8 alle ore 22, sabato dalle 8 alle 18.

Email inviata con successo

Notturni d'Arte al Planetario

12/08/2019 10:37

Al Planetario è già tutto esaurito per lo spettacolo Storie di viaggi, musica e stelle in programma mercoledì 14 agosto alle ore 21.

L’iniziativa è realizzata nell’ambito della rassegna Notturni d’Arte, prodotta dall’Assessorato Cultura con il contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo e dedicata al tema del viaggio.

L’evento, a cura di Elena Lazzaretto, farà rivivere avventurosi viaggi intrapresi da astronomi all’inseguimento di stelle, sulle note dell’opera Epices di Bernard Andres suonata all’arpa da Jessica Pettenà.

INFO

www.planetariopadova.it

[email protected]

telefono 049 773677 (da lunedì a sabato ore 9-12 /16.30-19.30)

Email inviata con successo