FURTI E TRUFFE

Truffe agli anziani
nuovi arresti

07/09/2019 15:06

Si presentavano alla loro porta quando sapevano che erano soli, si fingevano medici, dipendenti ospedalieri, dipendenti dell’acquedotto, funzionari Inps e riuscivano a convincere l’anziana vittima a farli entrare in casa, di solito in coppia, per una fantomatica visita medica per una pensione, per il controllo dei rubinetti o dei tubi del gas… L’anziano, sempre ultranovantenne, alla fine cedeva e si accorgeva solo dopo che erano stati sottratti tutti i suoi soldi e preziosi. In un caso, a Ceregnano, si sono portati via 36 mila euro in contanti.

I carabinieri di Este e Vescovana hanno chiuso il cerchio attorno alla banda di questi odiosi truffatori in parte fermati lo scorso giugno con i primi arresti. Proseguendo nelle indagini gli investigatori dell’Arma hanno trovato altre 7 vittime tra le province di Padova, Verona e Rovigo, che nonostante l’età sono riuscite ad identificarli.

Cosi' c'è chi s’è visto notificare in carcere i nuovi capi d’imputazione, una donna agli arresti domiciliari a Terrazzo, nel veronese, è stata trasferita in cella a Montorio, mentre i carabinieri in questa nuova tranche d’inchiesta hanno arrestato suo marito, 37enne di Conselve.

Rispondono tutti di furto aggravato.

In ogni caso i carabinieri raccomandano: non fatevi raggirare da un semplice tesserino di riconoscimento


 
Nessun commento per questo articolo.