COMMERCIO

Negozi che riaprono
Premio ai coraggiosi

12/09/2019 16:45

Commercio. “E’ positivo – dice l’assessore Antonio Bressa – il saldo tra chi apre e chi chiude in città”. C’è poi chi sta approfittando di un aiuto economico pubblico per ri-aprire un’attività.

Chiamiamolo pure “aiutino” per rendere meglio l’idea. Il Comune anche quest’anno mette a disposizione un gruzzolo di 100mila euro per aiutare, con massimo 5mila euro a ciascuno - le domande vanno presentate dal 16 settembre al 15 novembre - i piccoli imprenditori coraggiosi che riaprono un’attività chiusa.

Nel 2018 i temerari commercianti sono stati 22, dalla città alla cintura. C’è la sarta di Ponte di Brenta, il bar scaccia-degrado in Galleria Gallucci, all’Arcella, una pizzeria in via Montà. 22 attività per 22 storie di piccoli imprenditori, italiani e stranieri, che l’amministrazione vuole aiutare sulla base alle tasse pagate, in un mercato che si divide tra i piccolissimi e i giganti della grande distribuzione.

“Un trend presente anche a Padova”.

A Padova, il saldo tra chi apre e chiude, fa sapere Bressa, è positivo. Altro capitolo è la vita media di un’attività. Tempi che si accorciano in uno scenario in continuo divenire.


 
Nessun commento per questo articolo.