EX PREMIER IN CITTà

Prodi: "Ulivo è
rimasto solo un ricordo"

05/10/2019 09:35

Dall'Ulivo al Pd di Zingaretti "è cambiato tutto. La risposta più onesta direbbe che ne è rimasto il ricordo". Lo ha detto l'ex premier Romano Prodi ieri a Padova, presentando un libro sulla storia dell'Ulivo nell'ambito della Fiera delle Parole. "Quella dell'Ulivo - ricorda Prodi - sembrava un'avventura impossibile, addirittura la prima parte della nostra campagna fu accompagnata quasi dal ridicolo, e invece con un entusiasmo popolare molto superiore alle previsioni siamo riusciti a vincere le elezioni e anche a formare un governo che nonostante la sua durata limitata ha cambiato tantissime cose, e che - secondo Prodi - se fosse durato tutta la legislatura sarebbe cambiato veramente il Paese".

Contro la demagogia "quest'estate il vaccino ha funzionato, ma avremo bisogno di un richiamo". Rispetto a quella stagione, Prodi nota "un mondo diverso, un desiderio di autorità che fa impressione. Un vero rischio per la democrazia. Pensiamo alle Filippine, India, Cina, Brasile, l'esperienza scorsa in Italia e Trump". Secondo Prodi "la demagogia è dominante in Europa e nei suoi figli, ovvero Canada e Australia. Con un mondo così - ha concluso - bisogna ricreare l'allarme etico che si era creato ai tempi dell'Ulivo".


 
Nessun commento per questo articolo.