FIAMME GIALLE

Sequestrati prodotti
contraffatti della PUMA

09/10/2019 11:14

La Guardia di Finanza ha sequestrato, ad un commerciante cinese del Centro Ingrosso Cina, circa 41.000 paia di calze contraffatte del noto marchio di articoli sportivi “PUMA”.

L’operazione è stata condotta dai militari della Sezione Pronto Impiego i quali, mettendo a sistema lo sviluppo delle segnalazioni pervenute al Reparto e la valorizzazione del patrimonio informativo frutto del quotidiano monitoraggio degli esercizi commerciali con maggiori indici di rischio di falsificazione dei marchi, nonché dopo alcuni mirati accertamenti effettuati anche in forma occulta, hanno individuato il grossista cinese che poneva in vendita calze con l’alterazione “ad arte” del marchio “PUMA”. Le calze a prima vista, nella loro confezione, potevano apparire riconducibili al noto marchio, ma una volta acquistate e tolte dalla confezione si palesavano come recanti la dicitura “PIMA”: una fine ed ingegnosa contraffazione, in grado di trarre in errore i consumatori meno avveduti, fortemente incentivati all’acquisto dai prezzi assolutamente competitivi praticati per un packaging che lasciava intendere si trattassero di prodotti di marca. I Finanzieri, entrati nel negozio, hanno trovato circa 12.000 paia di calze contraffatte esposte in bella vista. E' stato poi perquisito il magazzino dove sono stati trovati altri 29.000 esemplari della merce prontamente ritirati.

Esaminate dai tecnici della PUMA le calze sono risultate contraffatte. Gli esemplari posti sotto sequestro hanno un valore di circa 200.000 euro.

Il titolare dell’ingrosso è stato deferito alla Procura della Repubblica di Padova e dovrà rispondere dei reati di Introduzione nello Stato e commercio di prodotti con segni falsi.


 
Nessun commento per questo articolo.