SABATO CALDO

Commercianti contro la
manifestazione in centro

10/10/2019 16:06

"Consegneremo almeno 250 firme a prefetto e questore per chiedere che venga fatto un percorso alternativo, meno impattante. Impensabile una manifestazione dei centri sociali di sabato pomeriggio nel cuore del centro". Così Vanda Pellizzari, consigliere comunale del Carroccio e colonna dell'Associazione Commercianti del Centro. L’annunciata manifestazione del Centro sociale Gramigna prevista per sabato pomeriggio, con partenza alle 3 da via Vicenza e arrivo nel cuore di piazza dei Signori con presidio fino alle 8 di sera, preoccupa non poco il mondo del commercio. "Sacrosanto il diritto a manifestare ma non di meno quello a lavorare" sostengono i commercianti del centro con tanto di lettera pronta da recapitare a questore e prefetto insieme alle firme raccolte tra negozi e attività in generale.

La speranza è che si trovino percorsi alternativi, meno impattanti, chiedono i commercianti.

Ed effettivamente la questura deve ancora dare il via libera al corteo dei militanti del Gramigna e soprattutto come sempre potrebbe autorizzare un percorso diverso da quello richiesto.

Il punto di partenza è dinanzi all’ex torrefazione Vescovi, occupata dagli antagonisti per circa un mese e sgomberata dalla polizia domenica scorsa. 7 finora le denunce ad altrettanti militanti del Gramigna.

Di sicuro si preannuncia un sabato caldo: già pronti imponenti schieramenti di forze dell’ordine.


 

Guarda anche:

Nessun commento per questo articolo.