PALAZZO MORONI

Sportello lavoro ha
accolto 93 persone

11/10/2019 19:10
Pubblicato il primo report sullo SPORTELLO LAVORO, il servizio attivato dal Comune di Padova il 3 luglio 2019 per fornire informazioni e indicazioni utili all’accesso ai principali servizi dedicati al mondo del lavoro presenti sul territorio.
Lo Sportello lavoro è attivo presso l'Urp - Ufficio per le relazioni con il pubblico dove, grazie agli operatori dell'agenzia Job Select srl che gestiscono il servizio, i cittadini possono reperire informazioni relative alle proprie possibilità occupazionali, conoscere le regole e ricevere consigli per l’accesso al mercato del lavoro. In particolare, lo Sportello lavoro ha l'obiettivo di informare e orientare sul mercato del lavoro e la sua organizzazione, informare sulla gestione della disoccupazione, informare sulle politiche attive in corso, supportare l’inserimento del curriculum vitae del lavoratore, tramite il sistema ClicLavoro Veneto; supportare l’inserimento del posto di lavoro vacante dell’impresa tramite il medesimo sistema.
In questi tre mesi grazie allo sportello sono state accolte ed informate 93 persone, di cui il 77% residente nel Comune di Padova. Un terzo delle persone che si sono rivolte allo sportello sono under 40, mentre circa il 37% sono over 50. I servizi maggiormente richiesti sono quelli che riguardano il mercato del lavoro e le politiche attive. «Un primo bilancio importante - dichiara l’assessora alle Politiche Attive del Lavoro, Chiara Gallani – Per avviare questo servizio abbiamo lavorato per individuare i nodi su cui intervenire, prima di tutto l'informazione sull'offerta di percorsi lavorativi e di formazione attivati dalle istituzioni. In secondo luogo la costruzione e la consapevolezza del profilo e delle potenzialità dei cittadini, oltre all'accompagnamento tra domanda e offerta tra enti e cittadini. Questi primi dati ci incoraggiano ad andare avanti e ci stimolano a individuare strategie per migliorare il servizio. Sul tema del lavoro un'amministrazione comunale ha uno spazio limitato, ma quello spazio può e deve essere valorizzato, semplificando, facendo conoscere i servizi e accompagnando i propri cittadini».
 
Nessun commento per questo articolo.