EVENTO

50esimo AIL con un
concerto al Santo

05/11/2019 17:27

L’AIL Associazione Italiana contro le Leucemie - Linfomi e Mieloma quest’anno festeggia i 50 anni dalla sua fondazione e ha invitato tutte le 81 sezioni provinciali autonome, dislocate nel territorio italiano, ad organizzare degli eventi per portare a conoscenza a livello locale questo importante traguardo.

La sezione AIL di Padova ha voluto ricordare questo evento con un un concerto che si terrà venerdì 8 novembre alle ore 20,45 nella Pontificia Basilica del Santo. L’orchestra e il coro della Cappella Musicale di Sant’Antonio di Padova diretto dal M° Valerio Casarin eseguiranno il Requiem di W. A. Mozart.

A Padova l’AIL è presente da quasi 45 anni e sostiene attivamente i Reparti di Oncoematologia Pediatrica ed Ematologia Adulti di Padova e l’U.O. di Ematologia di Camposampiero, con progetti che riguardano la ricerca, il sostegno alle famiglie con la gestione delle case di accoglienza, l’acquisto di apparecchiature mediche e, da poco, il progetto di assistenza domiciliare pediatrica.

Nel 1969 avere un tumore del sangue significava, in moltissimi casi, non avere un futuro. Oggi un paziente non solo può pensare ad un domani libero dalla malattia, ma può tornare a sognare una vita il più possibile normale. AIL da 50 anni si impegna per aiutare i pazienti ematologici a realizzare i loro sogni, finanziando la ricerca scientifica, sostenendo i reparti di Ematologia, permettendo ai pazienti di essere curati a domicilio o di essere ospitati nelle Case Alloggio durante il percorso di terapia. L’Associazione lavora ogni giorno al fianco di medici, ricercatori ed infermieri per garantire a tutti i pazienti le terapie più efficaci e l’assistenza necessaria per affrontare al meglio il lungo percorso della malattia. 50 anni di storia e il lavoro insostituibile di 20mila volontari hanno permesso all’AIL di diventare un punto di riferimento fondamentale per migliaia di malati e per le loro famiglie in tutta Italia.

L’iniziativa, patrocina dal Comune di Padova e dalla Regione Veneto, è rivolta a tutta la cittadinanza di Padova, ai pazienti guariti e ancora in cura dei Reparti sostenuti dall’associazione, ai loro famigliari, ai medici, ai volontari, a tutte le sezioni AIL del Veneto e a quanti vogliono presenziare alla serata.

L’ingresso è libero con offerta.


 

Guarda anche:

Nessun commento per questo articolo.