SQUADRA MOBILE

Ladri in tabaccheria
incastrati da un tombino

07/11/2019 15:57

Villatora di Saonara, una notte della scorsa estate. Nel parcheggio arriva un’auto che scarica due giovani uomini, che salgono poi su una Punto bianca che a breve, la notte del 15 giugno, avrebbero usato per mettere a segno una spaccata in un bar-tabaccheria di via Lisbona, nella zona industriale di Padova, eccoli ripresi per qualche istante dalla telecamera di videosorveglianza.

Sono due nomadi trentenni, con base in un campo rom della provincia di Rovigo. Sono risaliti a loro gli agenti della Squadra Mobile di Padova grazie al tombino usato come ariete per sventrare l’ingresso del negozio. Nel parcheggio dov’è stata ripresa l’auto bianca guarda caso mancava proprio quel chiusino.

Mauro Carisdeo, capo della Squadra Mobile, commenta: “Si tratta di ladroni, professionisti del furto, con precedenti specifici”.

Sono stati arrestati con l’accusa di furto aggravato, ricettazione, riciclaggio. Sono sospettati di aver compiuto furti simili, sempre nella zona industriale. La polizia durante la perquisizione nel campo rom di Guarda Veneta ha trovato cellulari nuovi, abiti griffati, una montagna di merce di valore rubata. Le indagini continuano.


 
Nessun commento per questo articolo.