FRIDAYS FOR FUTURE

Oltre un migliaio al
corteo per il clima

29/11/2019 16:37

"Perdere un giorno di scuola è legittimo se serve per salvare il pianeta". Padova aderisce alla manifestazione globale per il clima e si amplia il movimento giovanile dei Fridays for Future.

Suona la sirena e per qualche minuto si siedono sui sampietrini del liston. Appoggiano al suolo lo striscione che apre il corteo. “Crisi climatica, indichiamo i responsabili”. Il movimento giovanile padovano Fridays for Future si allarga. Studenti universitari, dei licei, coi loro prof, ma anche delle medie, i più piccoli sono accompagnati da nonni e genitori.

Sono almeno un migliaio, a sfilare in nome del clima dalla stazione verso il Prato tagliando per viale Codalunga e via Giotto. Il percorso meno impattante per un traffico mattutino già intasato a causa dallo sciopero dei mezzo pubblici.

Oltre ai rappresentanti delle istituzioni - Chiara Gallani, assessore all’Ambiente, si mischia alla folla e il sindaco di Padova Sergio Giordani sul suo profilo fb condivide e appoggia la manifestazione - ci sono anche i sindacati uniti Cgil, Cisl e Uil. In prima linea la Fiom Cgil, con il suo leader, il segretario generale Loris Scarpa.

Scortati da Polizia, carabinieri, Polizia locale arrivano in Prato, in cerchio tra le statue dell’isola Memmia e la Loggia Amulea.

Fridays for future che oggi cade nel giorno dei saldi del Black Friday non si ferma, appuntamento al prossimo venerdì di protesta.



 
Nessun commento per questo articolo.