AMBIENTE

Raid contro Amazon
La risposta dell'azienda

29/11/2019 18:19

"Lo scorso 19 settembre Amazon e Global Optmism hanno presentato The Climate Pledge, un impegno concreto a raggiungere i risultati dell'Accordo di Parigi con 10 anni di anticipo. Amazon è stata la prima azienda firmataria di tale impegno che prevede la riduzione delle emissioni di CO2 entro il 2040 e l'utilizzo di energia al 100% rinnovabile entro il 2030". Così Amazon replica al raid contro la sede di Vigonza protestando in chiave ambientale e in occasione del Black Friday. "Abbiamo smesso di stare nel gregge su questo tema: abbiamo deciso di utilizzare le nostre dimensioni e scala per fare la differenza - dichiara Jeff Bezos, CEO e fondatore di Amazon -. Se una azienda con infrastruttura fisica come quella di Amazon, che consegna più di 10 miliardi di prodotti all'anno, può raggiungere gli obiettivi dell'Accordo di Parigi 10 anni in anticipo, allora qualsiasi azienda può farlo. Parlando con altri CEO di aziende globali sto riscontrando un forte interesse nell'unirsi a questo impegno". Due anni fa, Amazon - fa sapere in una nota - ha inoltre assunto un impegno a lungo termine per alimentare la sua infrastruttura globale con energia rinnovabile al 100%. Amazon si impegna ora a raggiungere l'80% di energia rinnovabile entro il 2024 ed il 100% entro il 2030 nel suo percorso verso la carbon neutrality entro il 2040.


 

Leggi anche:

Nessun commento per questo articolo.