INTERROGAZIONE

Violentata in casa,
interviene Ostellari

03/12/2019 10:22

“Com’è possibile che in una casa pagata da noi e gestita da una cooperativa che doveva "accoglierlo", ma che evidentemente dormiva, un richiedente asilo abbia rapito e violentato una donna per undici giorni? E’ così che funziona la cosiddetta accoglienza diffusa? Lo chiederò al ministro dell’Interno Lamorgese, con un’interrogazione parlamentare. Chi sbaglia deve pagare: i responsabili della cooperativa Edeco dovrebbero chiarire come spendono i soldi degli italiani e come mai nessuno si sia accorto di quanto stava accadendo. E’ solo grazie ai Carabinieri se è finalmente terminato l’incubo di una ragazza che cercava solo affetto e comprensione. A loro e a tutte le Forze dell’Ordine va il nostro ringraziamento. Sull’immigrazione la posizione della Lega è chiara: braccia aperte per chi scappa dalla guerra, ma tolleranza zero per chi la guerra ce la porta in casa”.

Così il senatore leghista Andrea Ostellari, presidente della Commissione Giustizia a Palazzo Madama, a proposito del rapimento e stupro di una giovane ceca, accaduto a Padova, per mano di un richiedente asilo nigeriano, ospitato in una struttura gestita dalla Cooperativa Edeco.


 

Leggi anche:

Nessun commento per questo articolo.