CORECOM

Offese sul web, da oggi
uno strumento di difesa

06/12/2019 13:44

L’inferno del web. Foto diffuse in maniera sbagliata, prese in giro, minacce, attacchi alla propria reputazione. Ecco i pericoli della rete. Tranelli nei quali finiscono molti minorenni. Un’indagine dell’università di Padova, su un campione di 2.500 studenti, rivela che il 60% abbia avuto problemi con offese, sostituzione di persona, commenti offensivi. Fatti che fanno leva su fragilità interiori, che bullizzano, che utilizzano il credo religioso, il proprio orientamento sessuale e i propri dati personali, per scaricare il fango del web addosso ad un malcapitato. Da oggi c’è un nuovo modo di difendersi. Un numero verde del Corecom Veneto, il comitato regionale per le comunicazioni, attivo dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 12, da chiamare se ci si sente presi di mira e se si sente attaccata la propria buona reputazione. 800 101 281.


Il consiglio è quello di parlare sempre con un adulto, un professore, un allenatore o meglio con i genitori. La Polizia Postale invita a non pubblicare sui social i propri dai personali, come ad esempio l’indirizzo di casa o la scuola che si frequenta.


Le minacce sul web, le intimidazioni, il furto della propria immagine, può portare anche a conseguenze tragiche. Da oggi, esiste un modo in più per difendersi, a cui possono rivolgersi anche gli adulti.


 
Nessun commento per questo articolo.