Ricarica elettrica: sei colonnine a Montegrotto

14/01/2020 09:43

Montegrotto Terme si appresta a installare nel proprio territorio 6 colonnine di ricarica che potranno servire contemporaneamente 12 veicoli o motoveicoli elettrici. Dopo la delibera della Giunta comunale, l’amministrazione ha scelto di procedere con la società Civiesco di Udine, che ha presentato la migliore tra le proposte pervenute.


«È una scelta importante - spiega il vicesindaco Luca Fanton - per una politica attenta all’ambiente e alla sostenibilità. Vogliamo incentivare l’uso di veicoli elettrici per ridurre l’inquinamento atmosferico e acustico”. “Nel prossimo futuro - aggiunge il consigliere Omar Turlon che ha seguito da vicino la questione - ci sarà un maggior impiego di auto elettriche e per questo abbiamo pensato di venire incontro alle esigenze dei cittadini e dei turisti”.


Le colonnine saranno installate una in zona piazza Roma e una in parco Mostar, le altre aree verranno individuate in accordo tra la Civiesco e il Comune di Montegrotto Terme.


Le postazioni saranno facilmente rintracciabili tramite segnaletica stradale orizzontale e verticale e ciascuna sarà attrezzata per il parcheggio di due auto o di due veicoli leggeri (motocicli o altro). Il tempo indicativo per effettuare la ricarica completa di un’auto è di 3 - 4 ore. Potranno essere utilizzate tramite tessere ricaricabili Mobilitycard disponibili presso gli uffici del Comune o richiedibili online, o per accessi occasionali (per esempio dei tanti turisti presenti a Montegrotto Terme) si potrà pagare il dovuto attivando le colonnine tramite smartphone.


La Civiesco riconoscerà al comune a titolo compensativo per l’uso dello spazio pubblico la possibilità di usufruire gratuitamente delle postazioni di ricarica per alimentare i propri veicoli elettrici e un corrispettivo del 10% degli incassi derivanti dalle ricariche effettuate dagli utilizzatori del servizio. L’accordo avrà una durata di 10 anni, rinnovabile per altri due.

Email inviata con successo

Sport for family per il doposcuola a Montegrotto

14/01/2020 09:42

Un contributo di 13 mila euro all’associazione Calcio Montegrotto per la gestione per quest’anno scolastico di “Sport for Family”, il doposcuola per gli studenti delle scuole primarie e della secondaria residenti a Montegrotto Terme.

“Il doposcuola - spiega l’assessore all’Istruzione e allo Sport Pier Luigi Sponton - si è dimostrato negli anni un importante strumento per assicurare a tutti i ragazzi accesso alle strutture sportive e offrire opportunità di successo scolastico anche alle fasce più deboli della popolazione. Si tratta di un servizio importante e molto richiesto dalle famiglie che integra una mancanza strutturale dell’offerta scolastica nel nostro Comune che non riesce a garantire il tempo pieno nella misura in cui le famiglie lo richiedono. Il servizio è attivo già da diversi anni nella frazione di Turri e la dirigenza scolastica è molto soddisfatta dei risultati ottenuti, per questo, su richiesta dei genitori e con l’accordo della dirigenza scolastica, abbiamo deciso di attivarlo anche per la parte centrale di Montegrotto Terme. In questo modo il Comune si fa carico di integrare con un servizio di doposcuola l’offerta scolastica tempo normale o lungo con il doposcuola, venendo incontro a un’esigenza importante delle famiglie dove ci sono entrambi i genitori che lavorano e anche fornendo un sostegno importante ai ragazzi più vulnerabili”.

Obiettivo principale del servizio attivo dal lunedì al venerdì dalle 13 alle 16.30 con servizio di refezione e accompagnamento dal plesso scolastico alla sede del doposcuola è di fornire un supporto nello svolgimento dei compiti, fornendo nel contempo agli studenti strumenti che li aiutino nelle relazioni sociali, nell’accettazione delle regole, nell’avvicinamento alla condivisione.

Email inviata con successo

Le star di Star Wars dai bambini in pediatria

14/01/2020 09:13

Serata stellare in pediatria a Padova. L'associazione Gioco e Benessere ha portato i protagonisti di Star Wars al dipartimento di Pediatria dell'azienda ospedaliera per allietare il ricovero dei bambini malati.

Alle 19.30 gli amici di Star Wars Cosplay Treviso sono entrati in reparto salutando bambini, genitori, infermieri e operatori portando tanta felicità. Dall'associazione dicono: "Tra i nostri obiettivi sicuramente quello di sentirci dire: 'Non mi sembrava di essere in ospedale!', molte volte capita e questo ci conferma il raggiungimento di un meraviglioso traguardo raggiunto con quel bambino o ragazzo!"

Email inviata con successo

Polizia: morto il Commissario Rasi

14/01/2020 07:55

E' morto, dopo una lunga malattia, il Commissario Andrea Rasi, della Polizia di Frontiera Aerea di Verona. Nato a Padova, 58 anni, nel corso della sua carriera professionale ha prestato servizio nelle Questure di Rovigo, Treviso e Verona e nel 1988 era stato assegnato alla Polizia di Frontiera all'Aeroporto Catullo.

Lo scorso 15 dicembre, in occasione della 24/a Cerimonia di Commemorazione del Disastro Aereo dell'Antonov, in cui persero la vita 41 passeggeri e gli otto membri dell'equipaggio, a Rasi era stata consegnata dall'Associazione Familiari delle Vittime una targa commemorativa "Per l'indimenticabile calore umano e la sensibilità profuse". Rasi fu premiato per l'umanità mostrata nelle ore seguenti il disastro aereo nel supportare i parenti diventando un vero e proprio riferimento.

"Il Questore di Verona Ivana Petricca, Il dirigente della Polaria Roberto Salvo ed i colleghi lo ricordano con profondo affetto e stima, come un uomo al servizio di tutti fino all'ultimo - scrive in una nota la Questura - apprezzato e stimato da chiunque lo abbia conosciuto per le sue eccezionali doti morali e professionali che lo hanno reso un grande Servitore della Polizia di Stato".

Email inviata con successo

Trasporto pubblico agevolazioni per anziani

13/01/2020 18:58

Anche per l'anno 2020 l'Amministrazione comunale ha reso gratuiti, per i residenti nel Comune di Padova, gli abbonamenti annuali o trimestrali in base al limite Isee. Per la verifica del requisito di reddito è necessario presentare l'ultima attestazione Isee. Per chi è in possesso della tessera L.R. 19/1996, in corso di validità, non è necessario presentare l'attestazione Isee.

Possono usufruire delle agevolazioni i residenti che risultano:

- pensionati con trattamento di vecchiaia,

- pensionati sociali,

- portatori di handicap,

- mutilati ed invalidi con un grado di invalidità non inferiore al 74% o equiparato.

PROSPETTO DELLE AGEVOLAZIONI

- Possessori di tessera L. R. 19/1966: Sì

Tipo di utente Isee: Limite L. R. 19/1966

Tipo di abbonamento: annuale

- Possessori di tessera L. R. 19/1966: NO

Tipo di utente Isee: Isee fino a 13.338,26 euro (il doppio del valore minimo Inps)

Tipo di abbonamento: annuale

- Possessori di tessera L. R. 19/1966: NO

Tipo di utente Isee: Isee da 13.338,27 euro a 20.007,39 euro (triplo del valore minimo Inps)

Tipo di abbonamento: trimestrale

Gli abbonamenti possono essere richiesti presso le biglietterie di Busitalia in via Rismondo o in piazza dei Signori, presentando copia dell'attestazione Isee e copia della carta d'identità.

Gli abbonamenti in scadenza al 31 dicembre 2019 sono prorogati fino al 31 gennaio 2020.

Email inviata con successo

Giovedì la CorriXPadova da Prato della Valle

13/01/2020 14:42

Giovedì 16 gennaio riprendono gli appuntamenti con la Corri X Padova. La partenza sarà da Prato della Valle come di consueto alle 20.30.

Il parcheggio disponibile si trova nell’area dell’Ex Foro Boario – Park Rabin e nei dintorni, rispettando i divieti presenti.

E' possibile parcheggiare gratuitamente nel Park Rabin, con accesso dalle ore 19:30 ed uscita entro le ore 23:00, ritirando, oltre al biglietto ordinario, il pass-ticket dal personale incaricato.

Per uscire ci si può portare alla cassa, inserendo prima il biglietto ordinario poi quello consegnato dai volontari, ovvero con le stesse modalità nella colonnina presente alla sbarra d'uscita.

Per poter usufruire della gratuità del parcheggio è necessario presentare la tessera, o in alternativa, il coupon d’iscrizione con il pagamento. Si avvisa che l’accesso al Park Rabin deve avvenire esclusivamente da via 58° Fanteria, provenendo da Prato della Valle.

Email inviata con successo

Marco è sparito da casa, la famiglia chiede aiuto

13/01/2020 11:28

Marco dal ben, 38enne di Oderzo, è sparito da casa il 5 gennaio scorso.

L'uomo si sarebbe allontanato a piedi senza dare più sue notizie. Il cellulare risulta spento. La famiglia lancia un appello e chiede a chiunque lo riconoscesse di contattare i carabinieri.

AVVISTATO A PADOVA

Le ultime 4 segnalazioni di Marco alle forze dell'ordine arrivano da Padova e risalgono a qualche giorno fa. Chiunque lo riconoscesse può contattare il Comando dei Carabinieri di Oderzo che si sta occupando del caso al 0422 712111.

Email inviata con successo

In fiera vince un Bobtail Ungherese

13/01/2020 07:45

1300 cani, 200 razze, 3 vincitori di categoria e un assoluto ossia il cane più bello dell’intera Esposizione Internazionale Canina a cura del Gruppo Cinofilo Padovano giunta alla sua 56° esima edizione.

A vincere la palma d’oro è stato un bobtail con un nome che è tutto un programma “BOTTOM SHAKER THE GREATEST PICTURE” originario dell’Ungheria come il Proprietario Jose Koroknai già vincitore nella prima giornata di fiera della categoria “Cani da pastore e Bovari (esclusi Bovari svizzeri), nato nel 2017. Al secondo posto un levriero persiano, forse la più antica fra le razze canine conosciute, MAJO'S BEEMIN del 2012, già campione internazionale di bellezza nel 2016 e originario della Svezia. Bronzo per il Kerry Blue Terrier BALBOA BOUCANIER del 2016 di Selene Virzì Professional Groomer di Torino con un salone di bellezza per cani.

Tra le razze italiane l’ha spuntata il Cane da pastore maremmano abruzzese “GIRONE DI LUCUS ANGITIAE” di Agostino Colà seguito da “SVEVO” bracco italiano bianco arancio e da un volpino bianco di nome POLVERE DI DIAMANTE DEI PICCOLI GUARDIANI. Quanto ai cani più giovani, dai 9 ai 18 mesi, il numero uno è stato un Chow Chow NOTORIOUS STAR BACH seguito da un pastore australiano RON DEL GRIFO e un basset hound TEOCRAZIA SAN DIEGO. Il più bel veterano sopra gli 8 anni è stato decretato un bassotto a pelo corto dal nome significato ME TE MAI NESSUNO seguito da un border collie e un beagle. Per i cuccioli 6-9 mesi la sfida è stata vinta da un bracco italiano bianco arancio MONTECARLO VAN DEFLOR seguito da EDBRIOS VALYRIAN STEEL un Kerry Blue Terrier e da LORD BYRON DEL REGNO DEGLI GNOMI uno Spitz nano (Pomerania) di tutti i colori. Per i gruppi d’allevamento a vincere è stato Mauro Moretti con il Cane da ferma tedesco a pelo corto dell’allevamento ed addestramento di kurzhaar e breton a san Prospero in provincia di Modena.

Di spessore e di grande impatto con il pubblico la dimostrazione dei cani campioni del mondo di ricerca sulle macerie del padovano Sandro D’Alo con la sua Società Padovana scuola di soccorso.

Una delle particolarità di questa edizione è stata sicuramente il raduno dei Cao de agua una razza di cane d'acqua di origine portoghese,  famoso per le sue  doti natatorie storicamente considerato un “cane marinaio” e reso celebre dall'ex Presidente degli Stati Uniti, Barack Obama, il quale aveva ricevuto in dono un esemplare di questa razza dal compianto senatore Ted Kennedy il 14 aprile 2009, rendendolo un vero “first dog” poichè apparso in molti eventi, anche ufficiali, a fianco del presidente americano. Un cane che riesce ad andare in apnea fino ai 4 metri di profondità e che oggi gareggia nei campionati di water trial. A Padova un’amante di questa razza è la Presidente dei Cao de agua Club di Padova Antonella Zappaterra che di questa razza possiede oggi due esemplari assieme ad un barbone. “Li ho scoperti per sbaglio anni fa in Portogallo – racconta – e me ne sono innamorata. Amo infatti lavorare con loro in acqua, danno più soddisfazione di un Terranova che è il cane con le zampe palmate più adatto all’acqua. Non sono un allevatrice, sono un ingegnere con questa piccola grande passione”. Per rivedere in azione questi cani l’appuntamento veneto più vicino sarà questa estate a Jesolo con due fine settimana dedicati al raduno di razza.

Quanto invece agli opposti la due giorni ha potuto mettere vicini e a confronto cani che vanno dai 16 cm di altezza al garrese quali il Chiwawa ai Irish Wolfhound  ossia il levriero irlandese che arriva agli 80 cm. “Siamo soddisfatti di questo evento ormai storico - ha commentato Zeus Caliri Presidente del Gruppo Cinofilo Padovano – i padovani e non amano i nostri amici Fido, di tutte le razze e grandezze. Peccato aver avuto più pubblico nei pomeriggi quando le esibizioni volgevano al termine. Per questo lancio un appello per il prossimo anno. Svegliatevi un po’ prima e venite a gustarvi spettacoli e gare dei cani in esposizione. Non ve ne pentirete!”

Email inviata con successo

Polstrada: Ricciardi trasferita a Bologna

10/01/2020 14:25

Da venerdì 11 gennaio il Dirigente del Compartimento Polizia Stradale del Veneto Cinzia Ricciardi assumerà l’incarico di responsabile della Polizia Stradale nella Regione Emilia Romagna. Una realtà che già conosce avendo in passato ricoperto l’incarico di Capo di Gabinetto della Questura di Modena, prima di accogliere l’esperienza operativa di Dirigente delle Sezioni Polizia Stradale di Torino e Roma.

Nel tardo pomeriggio di ieri, in sala “Paladin” a Palazzo Moroni a Padova, il Dirigente della Polizia Stradale ha voluto salutare Prefetti, Questori, autorità civili e militari, Procuratore della Repubblica e vertici delle Concessionarie Autostradali venete ed i tanti colleghi con cui ha avuto modo di collaborare in questi anni di permanenza in Veneto in grande sinergia e nel rispetto delle specifiche attribuzioni realizzando risultati importanti e ponendo le basi per l’attribuzione del nuovo e prestigioso incarico.

Uno straordinario ed inaspettato saluto e riconoscimento le è stato consegnato nel corso della cerimonia dal Sindaco di Padova, Sergio Giordani: “Il Sigillo della città”, un’attestazione di merito ed un ringraziamento per l’opera svolta al servizio della sicurezza stradale e della legalità ed un invito a ritornare a Padova ed a mantenere vivo l’affetto nei confronti della città e dei suoi abitanti.

Il Dirigente della Specialità della Polizia Stradale, Cinzia Ricciardi, ha voluto rivolgere un ringraziamento finale a tutti i presenti e a quanti ogni giorno, uomini e donne della Polizia di Stato, lavorano con impegno e sacrificio al servizio della collettività e a tutela della sicurezza dei cittadini.

L’incarico di Dirigente del Compartimento Polizia Stradale del Veneto sarà assunto dal Dirigente Superiore della Polizia Stradale Vittorio Aragona, nato a Reggio Calabria, 57 anni proveniente dalla Questura di Milano dove da ultimo ha ricoperto l’incarico di Vicario del Questore ed atri precedenti incarichi di particolare rilievo tra Roma la regione Lombardia.


Email inviata con successo

Montegrotto: insegnanti a scuola di ambiente

10/01/2020 12:51

Due lezioni frontali e una visita all’impianto di trattamento dell’Umido di Camposampiero. Un corso breve, ma intensivo quello che Etra Academy somministrerà ad un gruppo di docenti della scuola secondaria di primo grado Vivaldi di Montegrotto, a partire dal primo incontro di lunedì prossimo 13 gennaio.

La scuola in questione già da anni partecipa ai progetti di educazione ambientale di Etra con le proprie classi, i cui studenti hanno avuto modo di approfondire le tematiche principali del Servizio Idrico e anche della gestione del ciclo del Rifiuti. La scuola, dotata di contenitori forniti da Etra, si è già distinta per la qualità di differenziazione dei rifiuti prodotti internamente. Ma affinché la raccolta venga svolta nel modo più corretto, è importante che anche gli insegnanti abbiano le adeguate competenze: per questo nel corso delle due lezioni, gli educatori di Etra Academy spiegheranno i “trucchi” più pratici della corretta differenziazione e i meccanismi ormai adottati sul piano globale per la gestione del ciclo dei rifiuti, con la soluzione possibile dei problemi derivanti.

Dopo i due lunedì di lezione a scuola, i docenti avranno l’opportunità di visitare il Biodigestore di Camposampiero, per conoscere da vicino come il rifiuto Umido venga trasformato in biogas, uno dei processi più all’avanguardia del settore, in cui Etra si è specializzata tra le prime in Italia.

Email inviata con successo