SOCCORSO

118, l'appello: "Non
chiamate se non serve"

17/01/2020 15:36

E’ emergenza continua, ma sotto controllo, dicono i vertici, a bordo delle ambulanze del Suem. Il 118 di Padova riceve e interviene su tutto il territorio provinciale ma anche fuori regione, all’estero se necessario, in caso di trapianti, per esempio.

460 telefonate al giorno, per 220 interventi quotidiani, codici rossi nel 14% dei casi. Il 118 di Padova filo diretto con i cittadini. 90 secondi in media la durata di una telefonata. 17’ il tempo medio da aspettare fino all’arrivo dell’ambulanza. “Se si vive in campagna, in una lunga via, in un posto difficile da trovare, accendete le luci se è notte e uscite in strada per portare il soccorso lì dove serve. Documenti medici pronti, se possibile. Vietato perdere tempo”. A precisarlo è il direttore del 118 Padova, Andrea Spagna, che chiede ai padovani di “chiamare solo se necessario”.

A disposizione ci sono 25 ambulanze di giorno e 15 di notte. L’automedica esce quasi 8 volte al giorno. Un elicottero pronto a partire dall’aeroporto Allegri che interviene in tutta la zona sud est del Veneto.

Sono 30 infermieri e 7 medici più gli specialisti disponibili dell’Azienda Ospedaliera alla centrale operativa. 5 infermieri e due medici pronti ad uscire di giorno, 4 infermieri e 2 medici di notte. Adrenalina costante.


 
Nessun commento per questo articolo.