Il cordoglio dell'Ascom per morte di Grossardi

27/01/2020 12:02

“Lo dico senza retorica: con Bruno Grossardi se ne va un pezzo di storia del commercio padovano”.

Il presidente dell’Ascom Confcommercio, Patrizio Bertin, commenta la scomparsa del noto commerciante di via Altinate con sincera partecipazione. “In tutti questi anni – prosegue Bertin – grazie anche alla vicinanza dei nostri esercizi e alla sua partecipazione alle iniziative di Borgo Altinate, ho più volte avuto modo di cogliere dalle sue parole i suggerimenti e gli stimoli per mantenere al nostro settore quella vitalità che è anche garanzia di sviluppo economico e tenuta sociale della nostra città”.

“All’amico Grossardi – conclude il presidente dell’Ascom Confcommercio – e, in questo triste momento alla moglie Lella, va dunque il ringraziamento per aver fatto del loro lavoro appassionato un esempio per decine di colleghi e un punto di riferimento per tanti padovani che nel loro esercizio hanno trovato non solo la professionalità ma anche la cultura che è insita nel nostro lavoro”.

Email inviata con successo

Martedì a lPollini il piano di Goode

25/01/2020 08:39

Martedì 29 gennaio 2020, alle 20:15, all'Auditorium Cesare Pollini, il pianista Richard Goode si esibirà al pianoforte suonando le musiche di Chopin e Debussy.


Ecco il programma:



Musiche di

Wolfgang Amadeus Mozart Sonata K 533&494

Leos Janacek Nella nebbia

Claude Debussy Images II Libro

Frédéric Chopin Notturno op. 55 n. 2

Frédéric Chopin Mazurka op. 56 n. 2

Frédéric Chopin Tre Mazurche op. 59

Claude Debussy Etude pour les sonorités opposées

Claude Debussy Etude pour les octaves

Claude Debussy Etude pour les arpèges composés

Claude Debussy La soirée dans Grenada (da Estampes)

Claude Debussy L’isle joyeuse



"Tra i pianisti ci sono giovani brillanti e vecchie glorie sapienti che mostrano la loro abilità con naturalezza in tutto quello che fanno, senza esibizionismi o virtuosismi elaborati: Richard Goode è uno di questi “ (The Telegraph, 2012). È questa la cifra del pianista americano, che è riconosciuto oggi come uno dei maggiori interpreti del repertorio classico e romantico, al quale si dedica con una attitudine piena di potere emozionale, di profondità ed espressività. Repertori di cui ha lasciato memorabili testimonianze, anche discograficamente per Nonesuch, come le Partite di Bach, i Concerti di Mozart (con Orpheus Chamber Orchestra), le 32 Sonate di Beethoven e i 5 Concerti incisi nel 2009 con la Budapest Festival Orchestra ed Ivan Fischer. Allievo di E. Szigeti, C. Frank, N. Reisenberg ed infine di R. Serkin, R. Goode è stato, con M. Uchida, direttore artistico della Scuola e del Festival di Marlboro ed è uno stimato docente alla Guildhall School di Londra, al Mannes College di New York, oltre ad essere ospite regolare della Verbier Festival Academy e della serie di masterclass della Wigmore Hall di Londra. Un profilo di grande integrità artistica e morale nel segno della lezione di A. Schnabel e di R. Serkin ma con un interesse, come nel programma qui offerto, anche a repertori diversi da quelli della cultura classica e romantica austro-tedesca. In tal senso esemplare è l’accostamento proposto fra il tardo Chopin e Debussy, che dedicò alla memoria di Chopin i suoi 12 Studi del 1915. Quel Debussy che fu allievo di Mme Mauté de Fleurville(che aveva avuto lezioni da Chopin) e per il quale “Chopin era il più grande di tutti”

Email inviata con successo

Galzignano: mappatura del servizio idrico

24/01/2020 14:24

Inizia questa settimana un’attività di mappatura delle prese del servizio idrico che interesserà tutte le utenze del Comune di Galzignano Terme, promossa da Etra.

La mappatura viene effettuata nell’ambito delle consuete letture periodiche dei contatori e i medesimi addetti della ditta incaricata dell’esecuzione delle letture per conto di Etra spa effettueranno la verifica del posizionamento dei pozzetti o delle nicchie dove trova alloggio il contatore tramite GPS, provvedendo alla mappatura dei contatori e delle prese disponibili, anche con fotorilevazioni. Quindi, collocheranno etichette plastificate che serviranno ad Etra per identificare in modo univoco il manufatto.

I clienti sono pregati di rendere i pozzetti il più possibile accessibili, eliminando eventuali impedimenti, come vasi di fiori, altre suppellettili o attrezzi.

Gli addetti della ditta incaricata da Etra sono identificabili grazie ad un cartellino di riconoscimento. In caso di dubbi, è a disposizione il Numero verde gratuito di Etra per il Servizio idrico 800 566766 (dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 20), anche solo per una rapida verifica.

Email inviata con successo

Giorno della Memoria, lunedì la cerimonia

24/01/2020 11:11

Lunedì 27 gennaio si terrà la Cerimonia commemorativa del Giorno della Memoria.

Alle ore 9:30 al Tempio nazionale dell'Internato Ignoto, viale Internato Ignoto, 24 (zona Terranegra) la cerimonia inizierà con l’alzabandiera e gli onori ai Caduti, seguirà il saluto del Rettore del Tempio, Don Fabio Artusi e gli interventi del sindaco Sergio Giordani, del presidente della Comunità ebraica di Padova, Gianni Parenzo e del comandante Comando Forze Operative Nord, gen.c.a. Amedeo Sperotto. Accompagnamento musicale a cura della Fanfara dei Bersaglieri in congedo, sezione "Achille Formis" di Padova

Alle 10:30 al Museo dell'Internamento, viale Internato Ignoto, ci sarà la consegna di piccole lapidi che saranno collocate, successivamente, nel pronao del Tempio nazionale dell’Internato Ignoto, in ricordo di internati deceduti. Poi il Prefetto di Padova, Renato Franceschelli consegnerà le Medaglie d’Onore a militari e civili deportati ed internati nei lager nazisti.

Alle 17:00 all’Auditorium del Centro Culturale Altinate/San Gaetano, via Altinate, 71 si terrà il Concerto spettacolo “Musiche della Memoria” di e con Amit Arieli. Ingresso libero.

La giornata si concluderà alle ore 18:30 al Tempio Nazionale dell’Internato Ignoto con la Santa Messa nella memoria dei martiri e per i civili deportati nei lager e la benedizione delle piccole lapidi consegnate in mattinata.

Email inviata con successo

Pulizie intensive: le prossime in via Nazareth

24/01/2020 09:54

Giovedì mattina la zona dell’Arcella è stata interessata dalle “Pulizie Intensive”, il programma messo in campo da Comune di Padova e AcegasApsAmga per restituire ai cittadini le strade in cui si abita o si lavora pienamente igienizzate, a seguito di lavaggio estremamente approfondito. L’intervento si è concentrato in particolare nelle vie Ticino, Menini, Fowst, Tunisi, Dalmazia e Bernina. A partire dalle 5 e fino circa alle 11 di ieri, cinque mezzi e otto operatori si sono impegnati per far risplendere le aree interessate.

L’intervento è iniziato con un’azione di spazzamento meccanizzato con spazzatrice, per poi eseguire un’accurata pulizia delle caditoie. Gli operatori della multiutility hanno inoltre effettuato il servizio di raccolta ingombranti abbandonati in prossimità dei contenitori stradali.

La buona riuscita dell’intervento è stata possibile anche grazie alla collaborazione dei cittadini che, ampiamente informati nei giorni precedenti l’intervento tramite specifica campagna informativa, hanno dimostrato attenzione verso l’iniziativa, permettendo la fluida operatività dei mezzi, liberando le strade dalle auto abitualmente in sosta.

IL CALENDARIO

Il programma di cura dei quartieri padovani, che nel 2019 ha contato circa 650 mila metri lineari equivalenti di superficie igienizzata, vedrà quest’anno un totale di 26 interventi in altrettante zone della città, per far risplendere quelle aree che per criticità di parcheggio o caratteristiche urbanistiche, risultano meno raggiungibili con la normale pianificazione. Sul sito di AcegasApsAmga (sezione Ambiente/Padova), e sul sito di Padovanet, è disponibile e il calendario di massima, con l’indicazione del periodo di intervento e delle strade interessate. Ogni intervento sarà sempre accompagnato da una specifica campagna informativa sulla zona coinvolta.

Nei prossimi giovedì verranno svolte le pulizie in zona Forcellini nelle vie Nazareth e Monaco Padovano.

Email inviata con successo

Birra Peroni taglia emissione di CO2 del 30%

24/01/2020 08:41

La birra Peroni passa ad alimentazione elettrica prodotta al 100% da fonti rinnovabili.

Dal primo gennaio i siti produttivi di Roma, Bari e Padova utilizzano energia generata esclusivamente da fonti rinnovabili: energia eolica, fotovoltaica e biomasse. In questo modo taglia le sue emissioni di CO2 del 30%. "Birra Peroni riduce le emissioni di CO2 del 30% - dichiara Roberto Cavalli, direttore della filiera integrata Italia di birra Peroni - prevediamo di arrivare a una riduzione del 50% entro il 2025. Continua così il nostro impegno per migliorare le nostre performance produttive ma con grande attenzione verso l'ambiente".

L'aumento della produzione registrato nel corso degli ultimi anni - viene spiegato - che "ha portato l'azienda a superare oggi i 6 milioni di ettolitri" all'anno, è "coinciso con un deciso miglioramento delle performance ambientali. Birra Peroni in 10 anni ha ridotto il consumo di acqua per ettolitro di birra prodotto del 34%, il consumo di energia termica del 39% e il consumo di energia elettrica del 25%".

Email inviata con successo

Tornano i sabato ecologici all'Arcella

23/01/2020 10:37

A partire da sabato 25 gennaio, ogni ultimo sabato del mese, tornerà in piazzale Azzurri d’Italia l’appuntamento con i “Sabati Ecologici”. Dopo il successo della scorsa edizione, che ha permesso di raccogliere in totale oltre 41 tonnellate di materiale ingombrante, Comune e AcegasApsAmga rilanciano l’iniziativa, per essere più vicini alle esigenze dei padovani e contrastare il fenomeno dell’abbandono dei rifiuti ingombranti nelle vie del territorio. I cittadini che si recheranno nel piazzale situato nel cuore del quartiere troveranno come sempre ad accoglierli gli operatori della Multiutility, pronti ad assisterli nella consegna di quelle tipologie di rifiuti che non possono essere conferite nei contenitori stradali della raccolta differenziata, come ad esempio piccoli e grandi elettrodomestici, rifiuti da apparecchiature elettroniche ed elettriche (RAEE), materassi, divani, contenitori contaminati, pile e batterie, etc.

SABATO DEL RIUSO

Accanto all’area destinata alla raccolta rifiuti, i cittadini troveranno anche il desk gestito dall’Associazione “Rete Riuso Padova”, presso cui donare i propri oggetti in alternativa al conferimento ad AcegasApsAmga. Gli oggetti, anziché essere trattati come rifiuti, potranno essere risistemati e quindi portati a nuova vita. Quanto raccolto e recuperato da Rete Riuso Padova contribuirà a sostenere programmi di inserimento lavorativo, servizi di accoglienza residenziale e progetti di solidarietà. Inoltre, la promozione del riuso mira a sensibilizzare tutti verso una cultura del consumo responsabile e del risparmio sia economico che di risorse. Gli operatori di Rete Riuso raccoglieranno solo alcune tipologie di oggetti, fra cui: mobili, soprammobili, casalinghi, biciclette, dischi vinile, dvd, libri.

CALENDARIO

L’iniziativa si svolgerà ogni ultimo sabato del mese, sempre in piazzale Azzurri d’Italia, dalle ore 9 alle ore 13. Dunque, i prossimi appuntamenti che vedranno sempre la possibilità di donare anche oggetti riutilizzabili, si svolgeranno con il seguente calendario:

• 25 gennaio

• 29 febbraio

• 28 marzo

• 18 aprile

• 30 maggio

• 27 giugno

• 25 luglio

• 29 agosto

• 26 settembre

• 31 ottobre

• 28 novembre

• 19 dicembre

CENTRI DI RACCOLTA

Al di là dell’iniziativa Sabati Ecologici, si ricorda che è sempre possibile conferire i rifiuti ingombranti, elettronici, insoliti e pericolosi presso i quattro Centri di Raccolta cittadini gestiti da AcegasApsAmga, oppure prenotando al numero verde 800 955 988 il servizio gratuito per il ritiro a domicilio dei rifiuti ingombranti.

Di seguito indirizzi e orari dei Centri di Raccolta:

• Centro di Raccolta Guizza: via Pontedera – aperto da martedì a venerdì dalle 12.00 alle 16.00; sabato dalle 8:30 alle 12:30 e dalle 14:30 alle 18.30; domenica dalle 8.30 alle 15.00

• Centro di Raccolta Euganea: via Montà, 29 – aperto da martedì a venerdì dalle 12.00 alle 16.00; sabato dalle 8:30 alle 12:30 e dalle 14:30 alle 18.30; domenica dalle 8.30 alle 15.00

• Centro di Raccolta Stanga: via Corrado, 1 – aperto da martedì a venerdì dalle 12.00 alle 16.00; sabato dalle 8:30 alle 12:30 e dalle 14:30 alle 18.30; domenica dalle 8.30 alle 15.00

• Centro di Raccolta ZIP: corso Stati Uniti, 5 – aperto da martedì a venerdì dalle 11.00 alle 16.00; sabato dalle 8.30 alle 12.30 e dalle 14.30 alle 18.30; domenica dalle 8.30 alle 16.00

Email inviata con successo

Giulio Regeni: il ricordo al Bo

23/01/2020 10:14

"Noi non dimentichiamo" lo dice il Rettore dell’Università di Padova Rosario Rizzuto nell’anniversario del rapimento di Giulio Regeni avvenuto quattro anni fa.

L’Università di Padova esporrà sabato 25 gennaio nel cortile antico del Bo Verità per Giulio Regeni, con una installazione luminosa; per l’occasione il Cortile resterà aperto al pubblico nel pomeriggio di sabato, con l’invito ai cittadini a fermare un attimo la loro attenzione sull’importanza della libertà della ricerca, sul diritto alla conoscenza.

"Il ricordo di Giulio Regeni, che ha pagato con la vita il suo desiderio di libertà e conoscenza, è sempre vivo nell’Università di Padova – afferma Rizzuto –. A lui abbiamo dedicato l’apertura dell’anno accademico nel 2016: quattro anni dopo vogliamo continuare a ricordarlo, e lo facciamo nel cuore del nostro Ateneo, il cortile antico del Bo. Non solo memoria: ho avuto occasione di incontrare i genitori di Giulio, che si battono da allora con grandissima dignità e forza d’animo per sapere quanto è successo al loro figlio. E tutta l’Università di Padova si unisce con forza alla loro richiesta di giustizia: vogliamo verità per Giulio Regeni".

Email inviata con successo

Presentazione Giro d'Italia a Monselice

23/01/2020 10:09

Si terrà sabato 25 gennaio alle ore 11 nella sala consiliare del Comune di Monselice, la presentazione della tappa del Giro d'Italia con arrivo a Monselice il 22 maggio 2020.

La tredicesima tappa di 190km con partenza da Cervia e arrivo a Monselice sarà l'unica tappa con arrivo nel territorio padovano.

Dopo i primi 140 km pianeggianti, la corsa passerà una prima volta a Monselice per poi raggiungere il territorio collinare, dove affronterà i Passi Roverello e la salita di Calaone per poi ritornare nuovamente a Monselice per l'arrivo finale.

La tappa si preannuncia adatta sia per un arrivo in volata in cui la vittoria è contesa da un gruppo di due o più corridori che per un arrivo in solitaria in cui il corridore vincitore giunge con apprezzabile vantaggio rispetto agli immediati inseguitori, adatta a campioni del calibro di Vincenzo Nibali e Peter Sagan.

Dopo i saluti istituzionali da parte del Sindaco di Monselice Giorgia Bedin, di Fabio Bui Presidente della Provincia di Padova e Cristiano Corazzari, Assessore allo Sport della Regione Veneto, sarà il turno del mondo del ciclismo Veneto con il Presidente Regionale Igino Michieletto e Giorgio Martin, Presidente Provinciale Federciclismo.

Testimonial d'eccezione dell'evento: Alessandro Ballan, Campione del mondo ciclismo su strada a Varese nel 2008, Silvio Martinello, Campione del mondo ciclismo su pista e campione olimpico ciclismo su pista Atlanta nel 1996 e in rappresentanza del ciclismo femminile la ex campionessa del mondo la lituana Diana Ziluite.

Atteso anche il Commissario Tecnico della Nazionale Italiana di ciclismo Davide Cassani.

Email inviata con successo

Tao Tao,il micio trovato ferito ora ha una casa

23/01/2020 08:32

Si è conclusa con un lieto fine la vicenda di Tao Tao, il gattino randagio vittima lo scorso ottobre di un terribile incidente nella zona di via Tasso, a Cadoneghe.

Dopo una delicata operazione e tre lunghi mesi di convalescenza, il personale del servizio veterinario dell'Ulss 6 Euganea ha consegnato il micio alla signora Dina, residente in via Belli, che lo ha ufficialmente adottato. Il gatto continuerà comunque ad essere accudito da tutte le persone del vicinato, come già avveniva prima che venisse investito da un'auto, rischiando di perdere la vita.

Un'intera comunità si era mossa, alla fine dello scorso ottobre, per soccorrere il micio, trovato in fin di vita da una ragazza, ferito e tremante, seminascosto in un cespuglio di rovi. Subito era stata allertata la Polizia Locale, intervenuta insieme alle guardie Gadit di Vigodarzere e al servizio Veterinario dell'Ulss 6, che si era occupato del trasporto in clinica e dell'operazione.

“Il gatto è arrivato da noi con una brutta lesione all'arto posteriore sinistro, lussazione e frattura della tibia – spiega il dottor Riccardo Friso, responsabile del Presidio Veterinario –. Abbiamo fatto il possibile per ricomporre la frattura e creare un'articolazione nuova, ma purtroppo il tentativo non ha avuto successo. Siamo stati quindi costretti all'amputazione dell'arto. Il gatto purtroppo ha anche un problema legato a una malattia infettiva, la sindrome da immunodeficienza, che ha creato alcune complicazioni nella fase post operatoria. Le difficoltà sono però state superate, il gattino cammina bene anche con tre arti, e possiamo parlare di un lieto fine. La signora che lo ha adottato è disponibile e competente, ed è bene che il micio possa continuare a vivere nella zona dove è stato accudito per tanto tempo.”

“Quando è arrivato nel nostro quartiere, circa 3 anni fa – racconta la signora Dina – era magro, denutrito, addirittura senza pelo. Ci siamo presi cura di lui tutti insieme, una decina di famiglie, gli abbiamo dato da mangiare e non gli abbiamo mai fatto mancare il nostro affetto. Quando abbiamo saputo dell'accaduto eravamo distrutti. Dall'Ulss ci hanno chiesto un impegno ufficiale e ho subito dato la mia disponibilità, vivrà qui da me insieme agli altri due gatti. Ho promesso di non abbandonarli mai, non vado neanche in ferie perché voglio loro troppo bene.”

“E' un bellissimo esempio di collaborazione tra istituzioni e cittadini – chiosa l'assessore all'ambiente di Cadoneghe Elisa Bettin – un evento spiacevole si è concluso molto bene grazie alla professionalità di Ulss e Polizia Locale. Un ringraziamento speciale va alla nostra cittadina che ha deciso di formalizzare l'adozione del gattino: c'è un grosso sostegno da parte di tutto il quartiere, anche oggi alla consegna era presente una piccola delegazione. Speriamo possa essere un esempio positivo per tutta la comunità di Cadoneghe.”

Email inviata con successo