PREFETTURA

Vigili e Comune
pace è fatta

12/02/2020 16:06

Polizia Locale e amministrazione comunale trovano un accordo sui turni del sabato che restano comunque invariati fino a fine giugno. Da luglio, come richiede il sindaco di Padova, i vigili urbani in servizio ogni sabato dovranno essere almeno 110.

Vigili urbani e comune, pace è fatta, almeno per il momento. In Prefettura, questa mattina presto, l’accordo tra le parti s’è finalmente trovato. Finalmente perché il braccio di ferro tra la Polizia Locale di Padova (247 agenti) e amministrazione comunale va avanti da un anno e mezzo.

Oggetto del contendere, i turni del sabato. Ora ne hanno due di liberi ogni mese, il sindaco - viste le necessità di una città che cresce - chiede lo sforzo di lavorare 3 sabati su 4. Ma i sindacati si rifiutano, perché la famiglia è importante tanto quanto il servizio pubblico.

Dopo due assemblee sindacali in giorni cruciali, la festa del patrono San Sebastiano e la visita del presidente della Repubblica Sergio Mattarella, arriva la distensione. Fino a fine giugno i turni del sabato restano invariati, da luglio via con la sperimentazione.

Il sindaco Sergio Giordani asseconda gli impegni familiari legati alla fine dell’anno scolastico ma chiede “almeno 110-120 vigili urbani ogni sabato”.

La sperimentazione prevede il nuovo modulo orario di 6,45 ore anziché le 7 al giorno (5 giorni su 7) per potenziare le forze in campo il sabato.

La settimana prossima si costituirà un tavolo tecnico coi vari rappresentanti delle sigle sindacali Cgil, Cisl e Uil che si dicono soddisfatte.

Lo stato di agitazione non è stato revocato ma resta sospeso. Se ne riparla a fine giugno.


 
Nessun commento per questo articolo.