71 CONTAGIATI IN VENETO

Caso di coronavirus a
San Giorgio in Bosco

26/02/2020 15:24

Salgono a 71, con 13 nuovi casi ancora da associare a uno dei cluster (i punti di contagio) in regione, i soggetti contagiati da Coronavirus in Veneto. Lo rende noto la Regione.

Rispetto ala situazione di stamani, nel Comune di Vo' i casi restano 33, all'ospedale di Mirano 4, all'ospedale di Venezia 4, a Limena 7, a Treviso 2. Dei 'fuori cluster' - in tutto 21 - tre sono ricoverati a Mestre, uno a malattie infettive e due in terapia intensiva; per 18 l'indagine epidemiologica è in corso. Di questi 2 sono a Curtarolo e uno a San Giorgio in Bosco nell'alta Padovana.

Questo il comunicato del sindaco Martina Rocchio: "Sono stata informata da pochissimo che anche a Curtarolo abbiamo dei casi di coronavirus, ad oggi 2, tra cui una bambina di 8 anni, che mi riferiscono star bene in quanto asintomatica. Invito tutti alla calma, la situazione è sotto controllo e la sottoscritta è in costante contatto con l'Ulss, in attesa di eventuali prescrizioni che si rendessero necessarie. In questi casi la collaborazione di tutti è fondamentale, quindi continuate con le indicazioni igieniche già divulgate".

I casi di Curtarolo sono collegati al cluster di Limena visto che i parenti della bambina risiedono li. Da quanto si è appreso, secondo le procedure, anche i suoi compagni di scuola verranno ora sottoposti al tampone. Si tratta del settimo minore contagiato, gli altri 6 sono stati rilevati in Lombardia

Questo invece in comunicato di Nicola Pettenuzzo, sindaco di San Giorgio in Bosco: "Sono stato da poco informato che anche nel Comune di San Giorgio in Bosco abbiamo un caso di positività al COVID-19 (coronavirus), già in isolamento preventivo. Il soggetto attualmente sta bene e non presenta sintomi. Il ceppo virale è riconducibile al focolaio di Limena. Invito tutti alla calma, la situazione è sotto controllo e il sottoscritto è in costante contatto con l'ASL, in attesa di eventuali prescrizioni che si rendessero necessarie. In questi casi la collaborazione di tutti è fondamentale, quindi continuate a seguire le indicazioni di igiene già divulgate".

SACCOLONGO

A saccolongo le persone contagiate rimangono 2. Questo il comunicato del sindaco Steve Garbin: "Al momento non ci sono stati comunicati nuovi casi. I due pazienti risultati positivi stanno bene e sono monitorati. Rimangono valide, per questa settimana, le prescrizioni previste nella ordinanza di domenica: sono chiuse scuole, biblioteca, palestra e campi sportivi. Sono sospesi visite, corsi culturali, funzioni religiose e mercato. Sono consapevole del fatto che alcune misure siano più restrittive rispetto ad altri comuni, ma siamo tra i pochi ad avere avuto dei casi positivi. La speranza è quella di poter evitare a Saccolongo misure drastiche come quelle chieste agli amici di Vo. Ritengo sia meglio fare tutti insieme un piccolo sacrificio questa settimana, piuttosto che dover correre ai ripari la prossima. Vi ringrazio per la collaborazione".


 
Nessun commento per questo articolo.