CORONAVIRUS

Primo contagiato della
città: è un medico

27/02/2020 08:21

C'è il primo contagiato di Padova. E' un medico internista dell'Azienda Ospedaliera. Si tratta di un 33enne che lavora grazie ad una borsa di studio e che proprio ieri doveva sostenere il concorso dell'Azienda Zero poi rimandato proprio perchè alcuni dei partecipanti si trovavano in quarantena.

Il suo tampone è risultato positivo ieri e ora si trova ricoverato nel reparto di Malattie Infettive ma starebbe bene.

Il giovane è stato a contatto con la paziente di 75 anni morta due giorni fa all'ospedale Ca' Foncello di Treviso nel reparto di Geriatria dove spesso fa il turno di guardia 'a gettone'. Oltre a lui sono altri 3 i medici risultati positivi all'ospedale di Treviso, ma quest'ultimi sono asintomatici e per i quali è scattato l'isolamento domiciliare, cioè dovranno stare per 14 giorni in quarantena. Sono circa 15 i medici contagiati al momento, ma solo il camice bianco di Padova è ricoverato.

Questo a dimostrazione che dai medici di medicina generale fino ai medici e a tutti i sanitari degli ospedali nessuno si tira indietro, anzi, tutti lavorano con grande impegno e dedizione.

Il grazie ai medici ieri è arrivato proprio dal Governatore del Veneto Luca Zaia che ha tenuto a sottolineare come l'impegno di tutti stia facendo in modo non solo di contenere il contagio, ma di evitare l'intasamento nei pronto socoorso degli ospedali del Veneto.

Al momento in Veneto i cluster sono 5: Vo’ Euganeo con 43 casi, Mira-Dolo con 5 casi, Venezia con 9 casi, Limena con 8 casi e Treviso con 14 casi. Va ricordato che il cluster di Limena è l'unico che presenta una bambina contagiata da coronavirus: ha 8 anni e siccome è asintomatica si trova in isolamento domiciliare dove passerà i prossimi 14 giorni.


 
Nessun commento per questo articolo.