EMERGENZA TURISMO

Virus: crolla incasso
tassa di soggiorno

29/03/2020 14:36

Brutte notizie per il turismo, come c'era da aspettarsi, anche sul fronte imposta di soggiorno che per l'Italia l'anno scorso aveva significato un eccezionale tesoretto di 622 milioni di euro incassati in 1.069 Comuni. Anche le previsioni di inizio 2020, pre coronavirus, segnalavano indicatori in crescita per l'anno, ma con l'esplosione della pandemia il settore turistico si è praticamente azzerato. "L'incasso dell'imposta di soggiorno nel 2020 - afferma Massimo Feruzzi, amministratore unico di Jfc e responsabile dell'Osservatorio nazionale sulla tassa di soggiorno - si assesterà, in una proiezione più ottimistica, attorno ai 273 milioni di euro, contro i 622 milioni complessivi incassati nel 2019, segnando quindi una riduzione del -56,2%. Le altre proiezioni indicano scenari ancora più negativi, che portano ad una perdita - nel caso di maggiore prolungamento del lockdown - a un incasso annuale dell'imposta di soggiorno pari a 145 milioni totali nel 2020 (vale a dire una riduzione del -76,7% rispetto all'anno scorso)".


 
Nessun commento per questo articolo.