SINDACO SI SCHIERA COL GOVERNATORE

Martini: "Tamponi a Vo'
sono idea di Zaia"

23/05/2020 17:02

"Zaia ha avuto l'intuizione di fare i primi tamponi quando ancora non conosceva il professor Crisanti. La dottoressa Russo, come tecnico, gli aveva consigliato di applicare le indicazioni dell'Oms che dicevano di non fare i tamponi, ma Zaia si è preso la responsabilità di farli e ha avuto ragione".

Lo dice all'ANSA Giuliano Martini, sindaco di Vo' Euganeo, il Comune padovano che a fine febbraio venne dichiarato zona rossa e poi partecipò al test di massa sul coronavirus curato da Crisanti, direttore del laboratorio di Microbiologia di Padova, che oggi ha polemizzato con Francesca Russo, direttrice del dipartimento di prevenzione della Regione Veneto. "Crisanti è arrivato in un secondo momento - aggiunge - e ha preso la palla al balzo per trasformare il tutto in un progetto di ricerca internazionale, è stato un completamento perfetto".

I risultati del Veneto "hanno dato fastidio", aggiunge Martini, "la Regione ha fatto un grande lavoro di squadra e ognuno ha svolto il suo compito nel migliore dei modi. Crisanti forse è un po' troppo sotto pressione, ma del resto non è un politico e ha bisogno di rifiatare un po' come tutti".


 
Nessun commento per questo articolo.