Ritorna all'Arcella il sabato ecologico

26/06/2020 10:28

Sabato 27 giugno dalle ore 9 alle ore 13, all’Arcella in piazzale Azzurri d’Italia, secondo appuntamento post emergenza Covid-19 con i “Sabati Ecologici e del Riuso”, iniziativa mensile di sostenibilità promossa da Comune e AcegasApsAmga, in collaborazione con l’Associazione Rete Riuso Padova. L’accesso contingentato sarà consentito nel rispetto delle misure adottate in materia di contenimento e gestione dell’emergenza COVID-19 e verrà disciplinato dagli operatori.

I cittadini che si recheranno nel piazzale situato nel cuore dell’Arcella, dalle ore 9 alle ore 13, troveranno allestito il centro di raccolta mobile di AcegasApsAmga, presso cui conferire quelle particolari tipologie di rifiuti che non possono essere gettate nei normali contenitori della differenziata, come ad esempio piccoli e grandi elettrodomestici, RAEE, materassi, divani, pile e batterie, etc. Ad accogliere i cittadini, gli operatori della Multiutility, pronti a verificare gli ingressi e a fornire tutte le informazioni utili per il conferimento in sicurezza.

Come detto, in linea con le direttive di contrasto al Coronavirus, l'accesso al centro di raccolta mobile sarà regolato dagli operatori. L'ingresso sarà consentito a un massimo di due utenti alla volta, indossando la mascherina e mantenendo una distanza interpersonale di almeno un metro tra i presenti.

L’obiettivo è quello di garantire la salute di cittadini e operatori, razionalizzando lo spostamento delle persone, minimizzando i rischi di assembramento e garantendo nel modo migliore possibile il rispetto di tutte le misure precauzionali.

SABATO DEL RIUSO

Nel piazzale, i cittadini troveranno anche il desk di “Rete Riuso Padova”, l’associazione a cui donare i propri oggetti in alternativa al conferimento ad AcegasApsAmga. Gli oggetti, anziché essere trattati come rifiuti, potranno essere portati a nuova vita: quanto raccolto contribuirà a sostenere programmi di inserimento lavorativo e di solidarietà. La promozione del riuso mira a sensibilizzare verso una cultura del consumo responsabile e del risparmio sia economico che di risorse. Gli operatori di Rete Riuso raccoglieranno solo alcune tipologie di oggetti, fra cui: mobili, soprammobili, casalinghi, biciclette, dischi vinile, dvd, libri.

IL CALENDARIO

L’iniziativa si svolgerà ogni ultimo sabato del mese, sempre in piazzale Azzurri d’Italia, dalle ore 9 alle ore 13. Dunque, i prossimi appuntamenti che vedranno sempre la possibilità di donare anche oggetti riutilizzabili, si svolgeranno con il seguente calendario: 25 luglio, 29 agosto, 26 settembre, 31 ottobre, 28 novembre, 19 dicembre.

CENTRO DI RACCOLTA

Al di là dell’iniziativa Sabati Ecologici, si ricorda che è sempre possibile conferire i rifiuti ingombranti, elettronici, insoliti e pericolosi presso i quattro Centri di Raccolta cittadini gestiti da AcegasApsAmga, oppure prenotando al numero verde 800 955 988 il servizio gratuito per il ritiro a domicilio dei rifiuti ingombranti.

Di seguito indirizzi e orari dei Centri di Raccolta:

• Centro di Raccolta Guizza: via Pontedera – aperto da martedì a venerdì dalle 12.00 alle 16.00; sabato dalle 8:30 alle 12:30 e dalle 14:30 alle 18.30; domenica dalle 8.30 alle 15.00

• Centro di Raccolta Euganea: via Montà, 29 – aperto da martedì a venerdì dalle 12.00 alle 16.00; sabato dalle 8:30 alle 12:30 e dalle 14:30 alle 18.30; domenica dalle 8.30 alle 15.00

• Centro di Raccolta Stanga: via Corrado, 1 – aperto da martedì a venerdì dalle 12.00 alle 16.00; sabato dalle 8:30 alle 12:30 e dalle 14:30 alle 18.30; domenica dalle 8.30 alle 15.00

• Centro di Raccolta ZIP: corso Stati Uniti, 5 – aperto da martedì a venerdì dalle 11.00 alle 16.00; sabato dalle 8.30 alle 12.30 e dalle 14.30 alle 18.30; domenica dalle 8.30 alle 16.00

Email inviata con successo

Tuffi ok nell'Adriatico e anche nei laghi

26/06/2020 10:22

Anche la terza campagna stagionale di monitoraggio della balneazione, svolta dai biologi marini di ARPAV, promuove le spiagge del litorale e dei laghi veneti. Le analisi si sono concluse due giorni fa e hanno dato esito positivo per tutti i 174 punti monitorati.

I controlli prevedono rilievi su parametri di natura ambientale (temperatura aria, temperatura acqua, vento corrente, onde, ecc.), analisi di parametri microbiologici (Escherichia coli e Enterococchi intestinali) ed ispezioni di natura visiva (presenza di vetro, plastica, gomme, residui bituminosi, etc.).

Per il 2020 sono previste 2088 analisi, oltre ad eventuali campioni aggiuntivi che saranno effettuati in caso di riscontro di campioni anomali per verificare la persistenza o meno del fenomeno inquinante ed identificarne le cause.

Il programma di controlli è approvato dalla Regione del Veneto che delibera una classificazione basata sui dati dei quattro anni precedenti. La classificazione 2020 vede il 94,8% del totale delle acque nella classe eccellente.

La prossima campagna di controllo è prevista tra il 20 e il 22 luglio 2020.

Email inviata con successo

Giornata contro il consumo di droga

26/06/2020 10:14

La Giornata internazionale contro l'abuso e il traffico di droga si inserisce pienamente nel programma dell'Agenda 2030 delle Nazioni Unite attraverso gli elenchi 3 di questi, tra i vari punti per quanto riguarda il saluto e il benessere degli individui, il bisogno di "rafforzare la prevenzione e il trattamento dell'abuso di sostanze, tra cui l'abuso di stupefacenti e il consumo nocivo di alcol".

Il tema di quest'anno, lanciato dall'UNODC, è Ascolta prima - ascoltare bambini e giovani è il primo passo per aiutarli a crescere sani. Si tratta di un'iniziativa che mira a sostenere l'abuso di droghe e di promuovere investimenti nel benessere di bambini e giovani, delle loro famiglie e comunità.

Quest'anno segna i vent'anni del Rapporto mondiale sulla droga. In occasione di questa ricorrenza l'Ufficio dell'ONU contro la Droga il Crimine (UNODC) presenterà il Rapporto 2017 durante un evento speciale che si terrà il 22 giugno presso il Centro internazionale di Vienna, in collaborazione con il Consiglio Economico e Sociale delle Nazioni Unite (ECOSOC) e le istruzioni non governative. Per promuovere la prevenzione all'abuso di droghe siete invitati ad aderire alla campagna dell'UNODC #ListenFirst.

L'ascolto di bambini e giovani è il primo passo per aiutarli PRIMA a crescere sani e sicuri.

Email inviata con successo

Badole riapre in Strada Battaglia

26/06/2020 07:58

Giovedì 2 luglio riapre Badole con la sua panineria in Strada Battaglia.

Stefano Fasolo chiuse la sua attività 6 anni fa vendendo il banco ma ora è pronto a tornare con panini, piadine e club sandwich.

Gli orari di riapertura saranno dalle 22.00 alle 02.00, ma Badole sta cercando di ottenere dall’assessore al commercio Antonio Bressa l'autorizzazione di poter aprire dalle 20.00 alle 02.00 dal lunedì al giovedì, e dalle 20.00 alle 03.00 il venerdì e il sabato. La domenica invece il chiosco sarebbe chiuso.

Email inviata con successo

Tornano visite guidate a Chiesa di San Pietro

25/06/2020 18:38

In occasione della festa dei santi Pietro e Paolo,lunedì 29 giugno, il Museo diocesano di Padova propone tre visite guidate alla chiesa di San Pietro (nell’omonima via del centro padovano) alla scoperta della cappella del Compianto dove è conservata una delle opere restaurato nell’ultima edizione del progetto “Mi sta a cuore”, che è sfociato nella mostra “A nostra immagine. Sculture in terracotta del Rinascimento. Da Donatello a Riccio”, fino al 27 settembre visitabile nella Gallerie del Palazzo vescovile di Padova.


A guidare le visite saranno Andrea Nante e Carlo Cavalli, rispettivamente direttore e conservatore del Museo diocesano.




Tre le visite in programma – ore 18, ore 19 e ore 20 – per gruppi di un massimo di 20 persone – che saranno divisi in sottogruppi durante la visita, in modo da permettere il rispetto delle distanze di sicurezza ed evitare assembramenti.


È questo il primo di una serie di appuntamenti estivi che accompagneranno la mostraA nostra immagine. Scultura in terracotta del Rinascimento da Donatello a Riccio in un itinerario alla scoperta dei "luoghi della terracotta" rinascimentale in città.




Come richiesto dalle normative vigenti per partecipare alla visita guidata (su prenotazione), sarà necessario indossare la mascherina, igienizzarsi le mani all'ingresso e mantenere la distanza interpersonale di almeno un metro.




La prenotazione è necessaria: via telefono 049 8226159 (solo negliorari di aperturadel museo) o via email:[email protected] (la conferma verrà data a partire dal 25 giugno).


La quota di partecipazione è dieuro 10eandrà a contribuire al finanziamento del progetto “Mi sta a cuore”per il restauro del Compianto della chiesa di San Pietro, raccontato nella sezione multimediale della mostra al Museo Diocesano.




Inoltre esibendo la ricevuta della visita a San Pietro sarà possibile accedere con biglietto ridotto alla mostra stessa (orari: giovedì e venerdì ore 15-19, sabato e domenica 10-13 e 15-19).



Email inviata con successo

Confartigianato: "Sanità torni alla normalità"

25/06/2020 12:04

“Ora che le strutture sanitarie tornano a una quasi normalità, bisogna dare priorità agli anziani, che da mesi attendono di poter effettuare i necessari controlli medici”. A lanciare l’appello è Raffaele Zordanazzo, Presidente di Anap Padova, l’associazione degli anziani e pensionati, legata a Confartigianato.

“Dopo 3 mesi in cui ospedali e ambulatori hanno sospeso tutte le attività, ad eccezione delle cure urgenti e non procrastinabili – continua Zordanazzo – ora la Sanità rischia il collasso, ma dobbiamo stabilire dei criteri di priorità che tengano conto del fatto che nella sola provincia di Padova abbiamo oltre duecentomila over 65. La maggior parte di loro ha la necessità di controlli e cure continui, da effettuare in strutture vicine al luogo dove vivono”.

ASL e nosocomi stanno riorganizzando le riaperture, tra mille difficoltà e con nuovi percorsi di sicurezza, ma il rischio di un allungamento delle liste di attesa è comunque concreto.

Tra i pazienti che maggiormente hanno bisogno di riprendere il percorso usuale di follow-up e controlli ci sono i malati oncologici. In questi mesi di emergenza, spesso sono state interrotte chemioterapie e visite dirette. Un grande problema è anche quello degli screening preventivi: servirà molto tempo per mettersi “in pari” con gli anni precedenti, a causa del lockdown. “Il problema – ha detto Raffaele Zordanazzo, Presidente di Anap Confartigianato Padova - è molto serio e i provvedimenti presi non sono sufficienti, a nostro avviso, per “smaltire” l’arretrato. Occorrono direttive omogenee e concrete da parte del Ministero della Salute e interventi mirati da parte del Governo. Misure più strutturali e l’impiego di un maggior numero di medici e operatori sanitari, anche se questi vengono da un periodo particolarmente stressante e ai quali va tutta la nostra riconoscenza. I Fondi da destinare a questo scopo devono essere la priorità, perché la salute dei cittadini viene prima di ogni altra cosa. Non possiamo permetterci che -alle già tanto numerose vittime del Covid-19- si aggiungano quei pazienti che necessitano di visite e cure a cui non viene data una risposta immediata ed efficace!”.

Email inviata con successo

Dal 1 luglio apre il "Pride Village"

25/06/2020 10:09

Mercoledì 1 luglio dalle 19 aprono ufficialmente i cancelli della tredicesima edizione del Padova Pride Village.

La lunga estate padovana, dal mercoledì alla domenica, si tingerà dei colori più solari, con musica, spettacoli, show e disco, rispettando le prescrizioni e dandovi un'area sicura, ma amichevole come sempre.

Madrina d'eccezione Vladimir Luxuria. Sigla della manifestazione è "Faccio la brava" di DJ Matrix, Cristina D'Avena e Amedeo Preziosi. Dopo la cerimonia di apertura si ballerà fino alle 2 del mattino con tutta l'animazione e in consolle Mattia Benassi.

Saranno a disposizione moltissimi punti BAR e nuovissime AREE FOOD.

LE REGOLE

Il Padova Pride Village ha elaborato con le autorità preposte e in conformità alle direttive regionali e ministeriali un piano di straordinario anti Covid per garantire la completa sicurezza dei propri ospiti. Gli accessi al Village, che quest’anno si svolgerà esclusivamente all’aperto, saranno controllati e sarà possibile accedere solamente previa misurazione della temperatura corporea. L’area discoteca sarà contingentata e prevederà L'USO DELLA MASCHERINA e il rispetto delle distanze di sicurezza. Non sarà possibile consumare direttamente al banco, una volta ricevuta la propria ordinazione, sarà possibile usufruire dei posti disponibili sui plateatici oppure uscire dall’area bar. L’intera area sarà sanificata periodicamente e i bagni, che saranno accessibili solo con mascherina addosso, igienizzati continuamente con un presidio fisso. All’ingresso e in prossimità di ogni bar e ristorante sarà disponibile, inoltre, il disinfettante per le mani.

Sarà premura inoltre dell’organizzazione aggiornare le misure di prevenzione al contagio qualora queste subissero dei cambiamenti.

Email inviata con successo

Regione: 230 mila euro per gli apicoltori

25/06/2020 10:01

Per gli apicoltori veneti che migliorano i propri alveari, acquistano arnie e api regine, e migliorano gli impianti di smielatura e lavorazione la Regione Veneto mette a disposizione 230 mila euro di contributi, in conto investimenti.

Ne dà notizia l’assessore all’agricoltura Giuseppe Pan, illustrando il provvedimento di Giunta – ora in attesa del parere della competente commissione consiliare – che apre i bandi dei contributi 2020 previsti dalla legge veneta 23/1994 per lo sviluppo e la valorizzazione dell’apicoltura. “Non appena la delibera supererà l’esame della commissione, apriremo i bandi – anticipa l’assessore – Saranno ammesse domande di contributo per l'acquisto di arnie, api regine e famiglie, l'acquisto e/o la ristrutturazione di ambienti per sale di smielatura, sia private che collettive, per i macchinari per le operazioni di smielatura e di lavorazione della cera, per il materiale per esercitare il nomadismo. Ne potranno beneficiare sia gli apicoltori singoli sia le loro associazioni. Nei punteggi di assegnazione dei contributi saranno privilegiati i giovani apicoltori e gli alveari di montagna. Questo intervento rappresenta un aiuto concreto ad un settore di nicchia dell’imprenditoria agricola che conta in Veneto circa 75 mila alveari e una produzione di circa 1.500 tonnellate di miele, e che rappresenta un prezioso indicatore biologico a presidio dell’ecosistema”.

A gestire le domande di contributo e l’erogazione dei fondi sarà Avepa, l’organismo per i pagamenti in agricoltura. “I contributi in conto capitale per investimenti – aggiunge Pan – si aggiungono al Programma di aiuti al settore dell’apicoltura previsto dal Programma di sviluppo rurale, relativamente alle spese sostenute negli alveari a partire del 1° agosto scorso, e i cui bandi sono stati prorogati al 30 giugno per agevolare gli apicoltori rispetto alle misure di contenimento imposte dall’emergenza Covid. E’ inoltre attiva la convenzione regionale con l’Istituto Zooprofilattico sperimentale delle Venezie per migliorare tecniche e strumenti dell’apicoltura e dare la migliore assistenza tecnica ai nostri apicoltori”.

Email inviata con successo

Zaia ha incontrato il Generale Perretti

25/06/2020 07:36

Il Presidente del Veneto, Luca Zaia, ha ricevuto oggi, in vista di cortesia, il Generale di Corpo d’Armata Roberto Perretti che il 24 febbraio 2020 ha assunto il Comando delle Forze Operative Nord, in Padova.

Zaia e Perretti si sono intrattenuti a colloquio sui principali temi di attualità.

Email inviata con successo

Il 6 luglio a Grantorto c'è il Bodypainting

24/06/2020 14:06

Lunedì 6 luglio 2020, dalle 11 alle 19, al centro culturale "Zecchinelli" di Grantorto si svolgeranno i campionati mondiali di "Bodypainting", categoria amatori. L'ingresso al pubblico, scaglionato e con posti a sedere assegnati, sarà consentito dalle ore 18. L'evento si intitola "Una vita a colori". Dalle 21, in piazza Municipio, ci saranno canto, danza e intrattenimento con giovani talenti locali. In caso di pioggia verrà annullata solo quest'ultima parte della giornata.

Email inviata con successo