TRADIZIONE

Santi Pietro e Paolo:voi
farete barca stanotte?

28/06/2020 08:43

La 'barca di San Pietro' è una tradizione popolare veneta che consiste nell'usanza di porre, nella notte fra il 28 e il 29 giugno, festività dei santi Pietro e Paolo, un contenitore di vetro riempito d'acqua su una finestra e nel fargli colare dentro un albume d'uovo.

Il contenitore deve essere lasciato per tutta la notte all'aria aperta, al chiaro di luna, per assorbire la rugiada. Il mattino seguente l'albume avrà preso la forma della barca/veliero di San Pietro. La credenza vuole che San Pietro apostolo, in origine un pescatore, vada a soffiare all’interno dei contenitori facendo apparire una barca, e dimostrando così la sua vicinanza ai fedeli.

A seconda della forma che prende il veliero, si preannuncia buono o cattivo tempo e di conseguenza, buono o cattivo raccolto. Se la barca ha le vele aperte, allora si prevedono giornate di sole, se sono chiuse e strette indica pioggia in arrivo.

In generale, un bel veliero con molte vele aperte promette un’ottima annata di raccolto.

I PROVERBI

Ci sono diversi proverbi legati a questa tradizione, eccone alcuni:

- È vero, è vero, è arrivato San Piero. È vero, è vero, è arrivata la barca di San Piero. Se piove a San Paolo e Piero piove per un anno intero;

- Se vuoi un bel zinquantin, semina prima di San Pierino (il "zinquantin" è una qualità di granturco da cui si ricava una farina per polenta molto prelibata).


 
Nessun commento per questo articolo.