DOMANDE A CUI CERCHI RISPOSTA

Nuova ordinanza,
ecco tutti i chiarimenti

28/06/2020 09:23

Ecco alcuni chiarimenti sui quesiti più frequenti relativi alle ordinanze regionali.

- Le disposizioni relative al trasporto pubblico non di linea contenute nell’ordinanza n. 63 si riferiscono anche ai natanti? Sì, le previsioni dell’ordinanza n. 63 riguardano tutto il trasporto di persone, di linea e non di linea, anche con navigazione, come espressamente evidenziato con riguardo al trasporto pubblico di linea, fissando un principio da estendere anche all’attività di trasporto non di linea.

- Si può fare la partita di calcio nei campetti parrocchiali? Le linee di indirizzo approvate con l’ordinanza n. 63 prevedono l’obbligo della rilevazione della temperatura (divieto di accesso a chi ha più di 37,5°) e la registrazione per 14 giorni dei partecipanti alle attività. Bisogna, per il momento, organizzarsi rispettando queste regole.

- La voga alla veneta su caorlina è ammessa, considerata la distanza tra i componenti dell’equipaggio? Sì, sia a considerarla di attività sportiva (in realtà, risulta riconosciuta dalla federazione di canottaggio la voga in piedi a due mentre la caorlina ha sei componenti), posto che è ormai ammesso anche lo sport di contatto nel rispetto delle linee di indirizzo approvate con l’ordinanza n. 63, sia a considerarla attività motoria e non sportiva, nel qual caso varrebbe la distanza di m. 1 (v. CPCM 11.6.2020, art. 1 lett. d).

- I dipendenti delle strutture recettive devono essere alloggiati in camere separate, se non conviventi? No, il personale può essere alloggiato in camere ospitanti più addetti, anche non conviventi, considerata la frequentazione costante e l’esigenza del datore di lavoro di assicurare la salute delle predette persone.

- Nelle strutture alberghiere, deve essere osservata la distanza di un metro nelle parti comuni al chiuso? Non sono soggetti al distanziamento le persone che alloggiano nella stessa camera, anche se non residenti nella stessa abitazione. Lo stabiliscono le linee di indirizzo sulle attività ricettive (v. allegato 1, ordinanza n. 59), che esonerano dal distanziamento non solo i conviventi ma anche coloro che pernottano nella stessa camera.

- Nelle piscine condominiali soggette alle regole che valgono per le piscine pubbliche (più di 8 abitazioni e piscina natatoria), bisogna utilizzare la cuffia? A che distanza vanno collocati i lettini? Sì, le cuffie sono obbligatorie. I lettini riservati allo stesso appartamento possono non rispettare la distanza di m. 1,5, posto che in via generale le persone che pernottano nella stessa camera d’albergo o unità abitativa, non devono rispettare il distanziamento.


 
Nessun commento per questo articolo.