SCHIESARO

Parco a "Giulio Regeni",
Cadoneghe primo comune

09/07/2020 14:38

Scopre la targa del parco dedicato a Giulio Regeni, il sindaco leghista di Cadoneghe, Marco Schiesaro. Non nasconde un po’ di emozione. Il suo è il primo comune in Italia a dedicare un luogo pubblico, che entri nella toponomastica, allo studente italiano di Cambridge, scomparso in Egitto in circostanze tutte da chiarire, mentre studiava il livello dei sindacati di quel paese. I genitori di Giulio hanno scritto al primo cittadino per ringraziarlo: "E' stato emozionante ricevere le loro parole - afferma Schiesaro - Giulio è il simbolo di un ragazzo che cercava la verità, così come tanti giovani si impegnano per la nostra società".


POLEMICHE. L’iniziativa del sindaco ha raccolto consensi bipartisan, con qualche imbarazzo da parte di qualcuno anche nel centrodestra afferma. "Non esiste destra e sinistra, in questi casi. Giulio Regeni era semplicemente un italiano, un ricercatore in un paese che reprime i diritti e l'informazione, come l'Egitto", afferma Schiesaro.


VERITA'. Nei prossimi anni, chissà quanti bambini chiederanno ai genitori chi fosse Giulio Regeni, il cui nome risuona adesso a Cadoneghe, in un parco in cui la vita è l’espressione migliore. In un parco dove, come in tutta Italia, si attende la verità.


 
Nessun commento per questo articolo.