PROSSIMITà

A Cittadella ora c'è
lo sportello passaporti

10/07/2020 13:03

Luca Pierobon, Sindaco di Cittadella, e il Questore di Padova Isabella Fusiello hanno siglato l’intesa per istituire uno sportello Ufficio passaporti presso gli uffici del Comune della Città murata.


Il servizio, particolarmente sentito dalla cittadinanza, consiste nella:

− prenotazione degli appuntamenti per la presentazione delle istanze di rilascio;

− acquisizione delle relative istanze riguardanti i maggiorenni e i minori di 12 anni;

− consegna del passaporto.


Questi i principali servizi che saranno svolti, in forma decentrata, a partire da mercoledì 5 Agosto

2020, a settimane alterne, dalle ore 9 alle ore 13.30 e dalle ore 14.30 alle ore 16.30.

Il Comune provvederà ai necessari collegamenti informatici e tecnici e metterà a disposizione un

dipendente, appositamente formato, con potere di legalizzazione della firma dei genitori per i minori di 12 anni.

La Questura, dal canto suo, garantirà la presenza di operatori, sovrintenderà al corretto funzionamento del servizio, svolgendo i compiti di competenza esclusiva, istruendo il personale comunale e mettendo a disposizione la modulistica aggiornata.

La fase sperimentale si concluderà il 31 Dicembre 2021. Si comunica che Cittadella è, al momento, l'unico Comune ad essere stato individuato dalla Questura di Padova per la realizzazione di tale servizio. Fin da subito l'Amministrazione si è resa

disponibile a renderlo concreto, così da migliorarne l'efficacia, l'efficienza e l'economicità delle procedure. L'iniziativa si inserisce in un’ottica di incremento dei punti di accesso al servizio, consentendo in tal modo di agevolare l'utenza cui verrà fornito un servizio essenziale, ottimizzando tempi e costi.


Il Sindaco Luca Pierobon ringrazia il Questore di Padova, dr.ssa Isabella Fusiello, per aver offerto

al Comune di Cittadella l'opportunità di fungere da modello virtuoso per la realizzazione di un progetto all’insegna dell’innovazione ed efficiente organizzazione della Pubblica Amministrazione, oltre a fornire un’occasione preziosa per favorire la crescita del personale interno, grazie ad un fattivo scambio di competenze fra i diversi settori amministrativi.

“Questo progetto contribuirà a rafforzare un rapporto di fiducia e stretta collaborazione tra il Comune di Cittadella e la Polizia di Stato” sostiene il Questore di Padova “dando la possibilità ai cittadini di poter usufruire in modo più agevole di alcuni rilevanti servizi erogati dalla Questura; circostanza, quest'ultima, che ha consentito al Comune di avviare, per primo tra i comuni della provincia, l'apertura di uno sportello amministrativo dedicato esclusivamente al rilascio dei passaporti. Con la realizzazione di questo progetto abbiamo voluto fornire una risposta ad un bisogno del cittadino divenuta sempre più pregnante nella nostra società contemporanea: guadagnare tempo, eliminare il disagio di dover affrontare dispendiosi spostamenti sul territorio per ottenere un servizio essenziale.

Credo che questa iniziativa sia una delle esemplificazioni più belle, significative, concrete e vere di ciò che idealmente dovrebbe essere il mondo della sicurezza. La sicurezza, infatti, non è più soltanto percepita come un diritto da parte dei cittadini, ma anche e soprattutto come un vero e proprio bisogno che va soddisfatto con risposte concrete. La sicurezza è il presupposto indispensabile per favorire e far crescere ogni altra attività.

Oggi sempre più parliamo di sicurezza integrata, sicurezza partecipata, perché il prodotto sicurezza è il risultato di una sinergia tra diverse attività istituzionali. Le Forze dell’Ordine hanno una competenza esclusiva sulla materia che trova la sua ragione d’essere nel mantenimento di una omogeneità di trattamento su tutto il territorio dello Stato. Tuttavia, questa competenza esclusiva, progressivamente, ha visto sempre più svilupparsi nel tempo la partecipazione delle comunità con un ruolo proattivo, in particolare di chi esprime la rappresentanza della comunità, in particolar modo dei sindaci dei piccoli comuni che sono il presidio di legalità in quei territori dove non esiste l’autorità di pubblica sicurezza. Quindi il sindaco è un soggetto fondamentale nella gestione della sicurezza. Bisogna intercettare i bisogni dei cittadini per andare incontro alle esigenze delle comunità la cui sicurezza ci è affidata. La nostra ragione d’essere non è unicamente nell’ esserci ma, soprattutto nel farsi parte attiva al servizio delle comunità, per soddisfare le loro esigenze. Credo che l’essenza del nostro compito istituzionale e nel contempo la parte più nobile sia l’essere al servizio dei propri concittadini.

Tale modello entro l’anno verrà esteso ad altri Comuni della provincia di Padova, maggiormente

popolosi, nell’ambito di un progetto che inserisce anche queste iniziative nella C.d. “ Polizia di

prossimità.”


 
Nessun commento per questo articolo.