VIOLENZA

Fa l'elemosina
Poi viene aggredita

11/07/2020 08:31

Pochi spiccioli dati ad un uomo di colore scatenano una zuffa. E' successo in centro città, tra le piazze, intorno a mezzogiorno di venerdì 10 luglio. Vittima una donna di 67 anni, padovana, che dopo aver fatto l'elemosina è stata prima insultata e poi aggredita.

La donna infatti prima è stata aggredita verbalmente da un uomo di circa 60 anni: "ha iniziato a bestemmiare e inveire contro di me - ha raccontato la vittima al Gazzettino - Ha detto che è colpa di persone come me se siamo pieni di persone di colore in Italia. E ha aggiunto che questi non se ne vanno neanche se gli dai fuoco". La signora ha ribattuto che con i suoi soldi è libera di fare ciò che ritiene più opportuno.

Poi si è intromesso nel litigio un uomo di 37 anni che l'ha aggredita colpendo una sedia con un calcio, brandendo una bottiglia di birra e insultandola pesantemente. "Mi ha detto che se mi avesse trovata ancora in giro mi avrebbe messo in un angolo e mi avrebbe stuprata" ha detto ancora la 67enne al Gazzettino. Il 37enne, un recente passato problematico per alcool e droga, è stato rintracciato e bloccato nel pomeriggio dalle Volanti e denunciato per minacce aggravate. Il questore Fusiello ha emesso il foglio di via con divieto di tornare in città.

Amara l'ultima riflessione della 67enne aggredita: "E' stato doloroso anche vedere come nessuno sia intervenuto per aiutarmi, tutti sono rimasti seduti ai tavolini in silenzio".


 
Nessun commento per questo articolo.