GIORDANI

Si rischia di tornare
indietro, stiamo attenti

22/07/2020 14:47

Il sindaco Sergio Giordani interviene sul tema Coronavirus, lanciando un appello ai suoi cittadini:

“I focolai di Covid19 presenti anche in città ci parlano di una situazione dove il virus circola, di un contesto dove le autorità sanitarie stanno riuscendo a circoscrivere le criticità controllandole, di giorni decisivi nei quali senza la responsabilità di tutti -a partire da subito- si rischia di tornare indietro.

C’è quindi ragione di essere preoccupati. C’è l’esigenza di non abbassare la guardia. C’è bisogno di responsabilità e collaborazione da parte di tutti. Adesso e non tra un po’.

I tempi di propagazione, come già tristemente visto negli scorsi mesi, sono rapidi. Molto rapidi se non si adottano le misure necessarie e si torna immediatamente ad essere tutti quanti vigli e prudenti. La mascherina (all’aperto e al chiuso) nonostante le nuove norme non è certo un dramma portarla, bensì un atto salva vita, portatela. Le mani vanno igienizzate spesso e la soluzione idroalcolica deve essere sempre in tasca pronta da usare, gesti semplici e necessari, facciamolo tutti. Mantenere le distanze nei luoghi aperti come in quelli chiusi deve nascere da uno stato mentale di costante consapevolezza che insieme dobbiamo mantenere. Pulire le superfici, arieggiare gli ambienti molto spesso, cose semplici ma a cui tutti dobbiamo essere attenti.

A tutte le cittadine e i cittadini deve essere chiara una cosa, senza panico e isterismi, ora essere diligenti ed evitare danni dipende solo da noi. Non possiamo permetterci nessuna rilassatezza post lock down ne agire con l’incoscienza di chi senza alcuna base scientifica pensa che tutto sia alle spalle e sia passata la nottata. Attenzione, rischiamo tutti e rischiamo grosso. In primis per la salute e poi per l’economia cittadina che sarebbe messa a durissima prova da ulteriori restrizioni. Come amministrazione stiamo facendo il massimo e abbiamo attivato un lavoro specifico e immediato per raggiungere con volantinaggi informativi anche le persone di lingua straniera e quelle più fragili. Adesso tocca un nuovo grande sforzo collettivo di senso civico e se assistiamo a comportamenti spregiudicati isoliamoli con garbo ma fermezza. Nei prossimi giorni la polizia locale intensificherà i controlli legati al rispetto delle norme e come Sindaco mi tengo pronto ad assumere qualsiasi misura mi sarà eventualmente consigliata dalle autorità sanitarie. Adesso chi ama Padova lo deve dimostrare coi comportamenti individuali. Facciamolo insieme.”


 

Guarda anche:

Nessun commento per questo articolo.