VENETO

Zaia: "Open Arms? Passa
messaggio avanti tutti"

31/07/2020 16:06

Con Il via libera del Senato al processo a Matteo Salvini "l'immagine e il messaggio che viene dato a livello internazionale - perchè alcuni vivranno nella povertà ma hanno i telefonini in mano - è che in Italia, siccome c'è stato un ministro che ha avuto l'ardore e le palle di attivarsi per bloccare gli sbarchi e lo hanno praticamente sotto processo, si possa arrivare tranquilli. E che finalmente è tornata la normalità". Lo dice il governatore del Veneto Luca Zaia per la vicenda Open Arms. Il pensiero dei migranti ora, secondo l'esponente della Lega, "è che i ministri che rompono le palle li processano e si può sbarcare". "Come si guarda il meteo per partire con il gommone, si guardano anche le notizie per scegliersi un Paese - conclude Zaia - . E una notizia come quella che ha dato il Senato va in questa direzione. Sarà un'immagine di permissivismo: manca solo che gli facciamo le scuse e poi le abbiamo fatte tutte".


"Esprimo a Salvini la mia massima solidarietà senza se e senza ma e dico che trovo anche disarmante quello che è accaduto". Lo dice il governatore del Veneto Luca Zaia sul via libera del Senato al processo all'ex ministro e leader della Lega. "Stiamo mettendo in croce un amministratore - aggiunge - per aver fatto l'uomo di governo. Si vuole andare a processare un ex ministro perchè quando era in carica si è occupato di difendere i confini italiani e di mettere un po' in ordine il disordine, che è lo stesso che abbiamo in queste ore". Per Zaia "se passa il principio che i limiti sono altri nell'azione di un ministro dell'interno vuol dire che il ministro dell'interno non serve più".


 
Nessun commento per questo articolo.