UNIVERSITA'

Vo', nuovo studio: stili
alimentari in lockdown

01/08/2020 14:51

Dopo lo screening sui tamponi, Vò Euganeo torna ad essere laboratorio "pilota", questa volta per conoscere in che modo la quarantena incide sull'approccio al cibo delle persone chiuse in casa in isolamento sociale.

Un nuovo progetto di ricerca dell'Università di Padova prevede un'indagine su come e quanto l'isolamento ha cambiato la tavola, i bisogni alimentari, le quantità e le tipologie di cibo per chi ha vissuto, più di altri e per lungo tempo, le restrizioni legate al Covid-19. Lo studio accademico indagherà e analizzerà in particolare il comune di Vo' che, essendo stato zona rossa dopo il primo decesso per Covid 19 avvenuto il 21 febbraio, molto più di altri ha vissuto appieno le restrizioni che hanno caratterizzato questo periodo.

Lo studio, dal titolo "Abitudini alimentari e stile di vita: impatto della pandemia da SARS-CoV2 e del lockdown, nel comune di Vo' Euganeo" è curato dal professor Paolo Spinella, Direttore della Uoc Dietetica e Nutrizione clinica dell'Azienda Ospedale/Università di Padova, col contributo del Corso di laurea in Dietista del Dipartimenti di Medicina dell'Università.

Alla popolazione di Vo' verrà fornito in modo totalmente anonimo e su base volontaria un questionario composto da 65 domande rivolto alla popolazione sopra i 18 anni. Il questionario si compone di una parte di carattere generico, una circa le abitudini alimentari prima e dopo il periodo di lockdown e infine una sugli stili di vita prima e dopo il lockdown.


 
Nessun commento per questo articolo.