LOTTIZZAZIONE IN STAND BY

Basso Isonzo, il Comune
verso il Parco Agricolo

01/08/2020 16:22

Lottizzazione dei terreni in stand by, al Basso Isonzo, almeno fino al contrordine di Palazzo Moroni.

Il Comune ha stabilito di prorogare i lavori a data da definire. Nei giorni scorsi gli assessori comunali Antonio Bressa e Andrea Ragona, con il sindaco Sergio Giordani, hanno lavorato per individuare una soluzione sui terreni del Basso Isonzo, ottenendo una proroga molto significativa dei lavori. Il motivo? Le proteste dei cittadini.

IRA avrebbe un permesso di costruire in scadenza il prossimo 12 settembre, scadenza che sarebbe venuta meno solo con l’inizio ufficiale del cantiere e quindi dei lavori, tanto temuti dai cittadini che nelle scorse settimane si sono mobilitati.

Dopo le mobilitazioni che hanno coinvolto consulte di quartiere, associazioni, comitati e molti cittadini, IRA aveva proposto una proroga di 6 mesi all’inizio dei lavori. Dagli uffici dell’edilizia privata, però, arriva una novità in grado di rimandare molto più in avanti la scadenza, togliendo pressione sull’area per un inizio lavori che non sarebbe più così incombente, permettendo al Comune di lavorare per individuare una soluzione alternativa.


 
Nessun commento per questo articolo.