INTERVENTO DELLA POLIZIA

Indagata 14enne rumena
per furto di una maglia

25/09/2020 18:08

Ieri pomeriggio, una pattuglia della Sezione Volanti è intervenuta in Galleria San Carlo in un negozio d’abbigliamento, per un tentato furto. Gli agenti sono immediatamente giunti sul posto, a seguito della segnalazione al 113 da parte del direttore del negozio. Poco prima un suo dipendente aveva notato una ragazza nei camerini con due maglie al seguito che era poi uscita dagli stessi con una sola maglia in mano che è stata riposizionata sull’apposito stallo. L'altra maglia la ragazza se l'era nascosta addosso. Giunta alle casse, la ragazza ha oltrepassato le barriere antitaccheggio senza effettuare il pagamento e alla richiesta del dipendente del negozio e del direttore, che nel frattempo era sopraggiunto, di consegnare quanto asportato, la ragazza non ha ottemperato alla richiesta, negando tutti gli addebiti. Gli agenti l'hanno bloccata procedendo al controllo e accertando che la stessa si era impossessata di una maglia di colore nero del valore di 5 euro, avendo inoltre rotto l’antitaccheggio per tentare di eludere il suono delle barriere. Il direttore del negozio è stato invitato a sporgere denuncia e la 14enne rumena è stata accompagnata dagli agenti in Questura e indagata per tentato furto aggravato.

BLOCCATO UNO SCASSINATORE DI AUTO IN VIA SALVO D'ACQUISTO

In seguito ad un altro intervento, una pattuglia della Sezione Volanti ha sorpreso, bloccato e arrestato un 47enne tunisino per il reato di furto su autovetture.

L’arresto è stato effettuato a seguito di una chiamata al 113 di un residente di via Salvo d’Acquisto che, in costante contatto telefonico con la centrale operativa, ha descritto agli operatori l’uomo intento ad aggirarsi nei paraggi delle autovetture in sosta sia lì che in via Manara, tentando di effettuare furti all'interno delle stesse. Prontamente gli agenti si son portati nella zona segnalata e, dopo aver notato e individuato lo straniero intento a rovistare nel portaoggetti di un autocarro, sono intervenuti bloccando l’uomo e ammanettandolo, dato che quest’ultimo si è subito dimostrato non collaborativo. A seguito di ulteriori accertamenti, gli agenti hanno appurato che lo straniero aveva perpetrato il furto anche in altre tre autovetture. Lo straniero è stato sottoposto a perquisizione da parte degli agenti, i quali hanno trovato indosso all’uomo alcuni oggetti che erano stati asportati dalle auto. Individuati i proprietari dei veicoli, tutti residenti nelle due vie interessate dai furti, gli agenti hanno restituito quanto rubato (tra gli oggetti recuperati un profumo da donna, un paio di orecchini e un paio di occhiali da sole). Il 47enne tunisino è stato accompagnato in Questura e, risultato inottemperante all’Ordine del Questore di abbandonare il territorio nazionale e gravato da precedenti specifici di Polizia inerenti a reati contro il patrimonio, è stato arrestato per furto aggravato e colpito da decreto di espulsione.


 
Nessun commento per questo articolo.