POLITICA

Caon: "Veneto soffre
servono infrastrutture"

05/11/2020 11:09

Roberto Caon deputato di Forza Italia commenta i dati che vedono il Pil del Veneto calato del 10% in seguito alla crisi del lockdown e lancia delle proposte concrete per aiutare da subito le aziende e le famiglie.


“Questa crisi sta mettendo a dura prova alcuni dei nostri settori più importanti, come il Turismo, la moda e l’industria legata a cibo e vini con tutta la filiera che questo comporta.


Non dobbiamo farci trovare impreparati e quando questa maledetta pandemia finirà dovremo essere pronti con un piano per ripartire.

La situazione è troppo grave perché qualcuno possa pensare di farcela da solo: per quanto un singolo possa essere bravo, non riuscirà a salvarci se tutto il contesto attorno a lui andrà male.

Gli italiani sono bravi ad improvvisare, sono pieni di fantasia e di voglia di fare ma stavolta queste doti non saranno sufficienti: adesso serve la programmazione e lavorare di squadra.

E’ il momento che il Governo e la Regione inizino a tirare fuori idee e proposte per essere pronti un attimo dopo la fine della emergenza sanitaria.

Gli altri paesi certo non aspettano noi: turismo, moda, enogastronomia sono settori nei quali l’Italia è leader mondiale ma in questa condizione gli altri proveranno a sottrarci quote di mercato.


Stavolta – conclude Caon – dobbiamo mettere in campo la capacità di programmare e di lavorare insieme: marketing, infrastrutture, procedure più snelle per le aziende sono solo alcune delle idee che serviranno per essere pronti ed operativi un minuto dopo che saremo fuori da questa emergenza sanitaria. Non c’è tempo da perdere, bisogna iniziare subito a programmare la ripartenza”.


 
Nessun commento per questo articolo.