EX ASSESSORE REGIONALE

Sernagiotto è morto dopo
una settimana di agonia

29/11/2020 19:39

Remo Sernagiotto non ce l’ha fatta.

Si è spento domenica pomeriggio all’età di 65 anni, all'ospedale Cà Foncello di Treviso Remo Sernagiotto. Il politico e imprenditore, dopo essere stato colto da un grave arresto cardiaco lunedì scorso, 23 novembre, era stato ricoverato in condizioni disperate nell’Unità di terapia intensiva coronarica dell'ospedale di Treviso.

Sernagiotto ha lottato per sei giorni tra la vita e la morte, le sue condizioni peggioravano di giorno in giorno. Fatali sono stati i gravissimi danni cerebrali causati da un'ipossia conseguente all'arresto cardiaco. Lascia la moglie e due figli.

Sernagiotto è stato capogruppo di Forza Italia nel consiglio comunale di Montebelluna dal 1998 al 2002. E' stato eletto Consigliere regionale del Veneto per la prima volta nel 2000, successivamente è stato rieletto nel 2005: è stato nominato prima presidente del gruppo di Forza Italia in consiglio regionale e poi, dal 2008, è diventato presidente della prima commissione consiliare. Nel 2010 è stato rieletto Consigliere regionale ed è stato nominato assessore regionale ai servizi sociali dal presidente Luca Zaia. Nel lascia gli incarichi in regione perchè viene eletto al Parlamento europeo con più di 21.000 preferenze. Il 7 luglio 2015 ha annunciato il suo passaggio dal gruppo PPE al gruppo ECR, lasciando così Forza Italia e passando a Conservatori e Riformisti di Raffaele Fitto. Si è poi ricandidato al Parlamento europeo nel 2019 nella lista di Fratelli d’Italia ma non è stato rieletto.

IL CORDOGLIO DI ZAIA

"Ho seguito la sua dolorosa vicenda fin dalle prime notizie sulla patologia che lo aveva colpito - dice all'ANSA il Presidente del Veneto Luca Zaia -. Abbiamo sperato per giorni, e in questo momento prima di tutto si resta sgomenti. Ho condiviso con lui - ricorda - un percorso importante in Regione, e di Remo mi ricordo prima di tutto il sorriso, la positività, la voglia di fare. Era un concentrato di energia". Zaia esprime "il suo cordoglio alla moglie, alla figlia e a tutti i suoi cari per una perdita ancor più dolorosa perchè inaspettata come un fulmine a ciel sereno".

IL CORDOGLIO DI GIORGIA MELONI

"Fratelli d'Italia piange la prematura scomparsa di Remo Sernagiotto. A nome mio e di tutto il movimento desidero esprimere cordoglio e vicinanza alla sua famiglia e ai suoi cari. Con Remo se ne va un politico appassionato e competente, un uomo delle Istituzioni, che amava profondamente la sua terra e l'Italia. Ci mancherai".

Lo scrive su Facebook il presidente di Fratelli d’Italia Giorgia Meloni.


 
Nessun commento per questo articolo.