IL POST DEL DG DELL'ULSS 6

Scibetta: "Ricordati di
sanificare le feste"

30/11/2020 09:20

Il direttore generale dell'Ulss 6 Euganea, Domenico Scibetta, in un lungo post pubblicato sui social network invita i cittadini a 'sanificare le feste' attraverso il rispetto delle regole base per il bene di tutti.

"Potrebbe essere l'undicesimo comandamento, laico ma vitale, in queste settimane che traguardano il Natale: ricordati di sanificare le feste! Naso, bocca, mani, protezione individuale, igienizzazione, distanziamento, ormai sono un mantra che è diventato rito. E si fa più incalzante in questa domenica sospesa che già profuma di Natività, un "avvento" che trascende il religioso e diventa il tempo dell'attesa, l'attesa che l'assunzione di responsabilità dia i suoi frutti. Ed è sul senso di responsabilità che non possiamo e non dobbiamo transigere, per non tornare indietro, per non perdere terreno e non retrocedere dalle posizioni acquisite. Quante volte abbiamo ripetuto che l'attuale pandemia da Covid-19 somiglia a un'altra epidemia, vecchia di cent'anni fa, con il suo andamento a "marea". La famosa Spagnola, la cui seconda ondata fu cinque volte più potente della prima. La gente prese paura, si chiuse in casa e l'influenza sparì. Ma quando la paura svanì e la popolazione cominciò a rilassarsi, noncurante delle norme igienico-sanitarie per evitare la diffusione del contagio, ecco che il virus bussò nuovamente alla porta di moltissima gente. Il risultato: la terza ondata fu meno potente della seconda, ma due volte più aggressiva della prima. Non ci resta che fare tesoro degli insegnamenti che riaffiorano dal passato, rafforzare quel sentimento civico che già abbiamo messo in pratica in questo 2020 particolare, insistere sul buon senso figlio di un rinascimento della tutela individuale che si fa solidale, guardare nello specchietto retrovisore per prevenirne i corsi e i ricorsi della Storia. Non dimentichiamoci - mentre lo spirito natalizio inizia a scorrerci nelle vene e nelle arterie, fino a scaldarci il cuore - di sanificare le feste. Mettendo in pratica i nostri salvifici riti. "Ci vogliono i riti", sosteneva Antoine De Saint-Exupery. Solo così si scoprirà il prezzo della felicità".


 
Nessun commento per questo articolo.