SOCCORSI

Croce Verde
240 missioni al giorno

30/11/2020 15:32

Sotto l’albero di Natale del Municipio di Padova è stato presentato il nuovo veicolo adibito sia come automedica sia per il trasporto di equipe per organi, Ford Touneo Custom 180 Cv. Il veicolo è stato quasi interamente donato dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo, grazie ad un finanziamento di 40 mila euro. Fin dai primi momenti della pandemia da coronavirus che ha colpito il territorio padovano, P.O. Croce Verde Padova ha risposto con tempestività, resilienza e disponibilità alle molteplici richieste che provenivano da Azienda Ospedale Università di Padova e da ULSS 6 Euganea. Dal 2 marzo scorso al 31 maggio 2020 P.O. Croce Verde ha messo a disposizione dell’Ospedale di Schiavonia un mezzo attrezzato ad auto medica che ha compiuto 400 missioni di soccorso percorrendo oltre 15.000 chilometri.

“Croce Verde attualmente garantisce oltre 240 trasporti al giorno, anche per Covid – spiega il presidente Andrea Franco – l’attività non si arresta mai e le richieste sono in continuo aumento”. Il nuovo veicolo è attrezzato per svolgere la duplice funzione di auto medica e di trasporto equipe di trapianto organi, a simboleggiare l’impegno della Pia Opera Croce Verde per il soccorso di urgenza ed emergenza e per l’eccellenza nazionale di Padova nei trapianti.

Nell’anno 2019 P.O. Croce Verde Padova, ha svolto oltre 400 servizi per trapianto organi percorrendo più di 65.000 chilometri. Croce Verde, organismo pubblico IPAB e maggiore associazione di volontariato della Provincia di Padova con oltre 1.500 militi impegnati 24 ore su 24 per 365 giorni l’anno, coadiuvati da oltre 100 dipendenti tra dipendenti diretti e delle ditte in subappalto, fin dalle prime ore del pomeriggio del 21 febbraio scorso è sempre stata in prima linea, prezioso tassello della Sanità padovana, duramente impegnata nella lotta al coronavirus.

“La grande generosità e resilienza di tutto il personale Croce Verde va testimoniata con questa inaugurazione, di un team capace di vincere la naturale paura del contagio ed il notevole impegno di ore di servizio, con la forza che deriva dall’essere consci della missione di essere di aiuto all’altro senza se e senza ma, pronti a rispondere alla chiamata di aiuto”, commenta il presidente Andrea Franco. Un impegno che continua senza sosta da 107 anni ogni giorno ed ogni notte e che ora vede P.O. Croce Verde Padova ancora impegnata con tutte le sue forze in questa seconda ondata di pandemia. “Un grazie di cuore, rivolgo alla Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo, generosa nel rispondere alle nostre richieste di aiuto economico. Testimonia di essere parte attiva nella rete del dono, di cura dell’altro nell’anno in cui Padova Capitale Europea del Volontariato sta terminando le sue iniziative” conclude il presidente. Ha partecipato all’evento anche la dott.ssa Silvana Bortolami Consigliere generale della Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo.


 
Nessun commento per questo articolo.