REPORT DELLA REGIONE

Veneto: quasi 109 mila
le persone vaccinate

22/02/2021 14:08

Sono 285.799 le dosi di vaccino anti-Covid somministrate ad oggi in Veneto. Lo rende noto la Direzione prevenzione regionale, con i dati aggiornati alle ore 10.30 di lunedì 22 febbraio. Sono 108.841 le persone che hanno ricevuto anche la seconda dose, completando il ciclo vaccinale. L'unità sanitaria che ha fatto più inoculazioni è quella di Treviso, 48.130, segue Padova con 45.668.

Per le fasce d'età più avanzate, oltre i 70 anni è stato vaccinato il 22,8%, dato più alto rispetto al 19% nazionale. Per categoria sono stati vaccinati 60.557 operatori delle strutture sanitarie, 2897 medici di medicina generale e pediatri di lebera scelta, 214 operatori USCA, 3075 volontari emergenza/urgenza, 17.704 operatori delle RSA, 19.958 ospiti delle RSA.

Di seguito i dati sulla somministrazione dei vaccini, diramati nel tardo pomeriggio dalla Regione Veneto.

ULSS n. 1 Dolomiti: 15.129 dosi

ULSS n. 2 Marca Trevigiana: 48.130 dosi

ULSS n. 3 Serenissima: 36.546 dosi

ULSS n. 4 Veneto Orientale: 10.361 dosi

ULSS n. 5 Polesana: 17.098 dosi

ULSS n. 6 Euganea: 45.668 dosi

ULSS n. 7 Pedemontana: 22.482 dosi

ULSS n. 8 Berica: 30.052 dosi

ULSS n. 9 Scaligera: 38.927 dosi

Azienda Ospedale Università Padova: 9.762

Azienda Ospedaliera Universitaria di Verona: 10.133

Istituto Oncologico Veneto: 1.511

TOTALE REGIONE DEL VENETO: 285.799

Totale persone vaccinate in Veneto: 108.841

Tra le varie fasi del programma vaccinale è stata già completata (con antidoti Pfizer e Moderna) quella su medici e infermieri degli ospedali e sugli operatori e gli ospiti delle Rsa. E' già iniziata quella sugli anziani ottantenni (sempre Pfizer/Moderna) - che prosegue con le diverse classi d'età - e sta iniziando quella sui soggetti vulnerabili, a partire dai malati oncologici, (Pfizer/Moderna) e sui lavoratori essenziali, dalla scuola alle forze dell'ordine (Astrazeneca).


 
Nessun commento per questo articolo.