ANCI VENETO

"Riaprire ristoranti di
sera segnale di fiducia"

22/02/2021 15:23

Il Presidente di Anci Veneto, Mario Conte, sostiene le proposte fatte dal presidente di Anci Nazionale ieri al vertice con il Governo a nome dei sindaci, in particolare: “La riapertura dei ristoranti rappresenterebbe un segnale di equità e di fiducia nei confronti di una categoria che è stata messa in ginocchio dall’emergenza sanitaria, ma non ha mai smesso di alzare le serrande. I ristoranti, in questi mesi, si sono adeguati per il rispetto delle regole e del distanziamento ed hanno sempre fatto i compiti per casa con dedizione ed impegno. Per questo nel pieno rispetto delle tutela della salute dei cittadini che viene prima di tutto la riapertura serale sarebbe anche un segnale di fiducia per il futuro dopo mesi difficili”.

Ha poi aggiunto: “Mi auguro che nelle prossime settimane se la situazione migliore si apra una riflessione sul mondo delle discoteche chiuse da mesi e che rischiano di non riaprire più. Questo significherebbe perdite di posti di lavoro e in particolare per i tanti giovani che per pagarsi gli studi lavoravano nei locali. Si tratta di un settore che non va abbandonato e lasciato solo”.

Le altre richieste di Anci riguardano, nello specifico, i seguenti punti: "Il sistema dei parametri per stabilire le limitazioni su basi certe funziona, ha fatto tenere sotto controllo la curva e ci ha evitato un nuovo lockdown generalizzato. Per questo riteniamo che debba restare in vigore, anche se gli indici da utilizzare possono essere modificati sulla base delle indicazioni delle autorità scientifiche al tavolo tecnico con le Regioni. Bisogna lavorare immediatamente a un piano vaccinale in grado di gestire la vaccinazione di massa che confidiamo di dover organizzare da marzo. Un piano che per funzionare deve coinvolgere i sindaci per l'utilizzo delle strutture comunali che permettono di concentrare numerosi punti di vaccinazione, come i palazzetti dello sport. Infine occorre procedere con speditezza al finanziamento dei nuovi ristori".

ha poi concluso: “In Veneto il patto tra istituzioni, sindaci e cittadini sta funzionando e sta portando risultati importanti e siamo certi che servirà anche nei prossimi mesi non solo per gestire l’emergenza, ma soprattutto per ripartire e costruire il futuro. Noi sindaci siamo pronti a fare la nostra parte come sempre anche sul piano vaccinale mettendoci a disposizione per trovare aree e soluzioni grado di velocizzare la somministrazione”.


 
Nessun commento per questo articolo.