CONTROLLI IN STAZIONE

Rapina e accattonaggio
Polfer in azione

22/02/2021 16:43

Nello scalo ferroviario di Padova, il personale della Sezione Polizia Ferroviaria, nel corso dei servizi di vigilanza, ha identificato e denunciato all’Autorità Giudiziaria un 26enne riconosciuto responsabile di rapina ai danni di due minorenni.

I due adolescenti, impauriti, si sono rivolti ai poliziotti dopo che un giovane, con fare minaccioso, aveva rapinato loro del denaro.

Grazie alla descrizione fornita, il 26 enne è stato rintracciato nell’atrio della stazione, mentre, con insistenza, chiedeva denaro ai viaggiatori in transito. Fermato dai poliziotti, è stato accompagnato in ufficio, dove a seguito degli accertamenti, è emerso che il ragazzo aveva numerosi precedenti penali a suo carico.

La successiva individuazione fotografica, effettuata con l’ausilio del personale della Stazione dei Carabinieri di Sandrigo (VI), dove i due minorenni risiedono, ha consentito di identificare nel 26enne l’autore della rapina in questione. Il giovane è stato inoltre sanzionato per la questua non autorizzata in ambito ferroviario.

Il bilancio dell’ attività del personale del Compartimento Polizia Ferroviaria per il Veneto, nella settimana dal 15 al 21 febbraio è di 12 indagati a vario titolo, per rifiuto a declinare le generalità, per rapina, ma anche per inosservanza alla normativa sull’immigrazione e per l’ordine del Questore a lasciare il territorio nazionale; 2.309 persone controllate; 218 servizi di controllo nelle stazioni, di cui 9 servizi antiborseggio in abiti civili, 20 quelli a bordo dei convogli e 35 pattugliamenti lungo linea, nelle tratte ferroviarie di competenza.

Nella stazione di Padova, gli agenti della Polizia Ferroviaria hanno notificato 2 provvedimenti DASPO urbano emessi dal Questore nei confronti di soggetti senza fissa dimora, soliti stazionare in ambito ferroviario, arrecando disturbo i viaggiatori; uno di loro è stato sanzionato anche per ubriachezza molesta.


 
Nessun commento per questo articolo.